NewsPolitica

Magenta, Salvaggio ‘punge’ sul bilancio: ‘Non ci sono soldi? Una litania..’

Affondo del capogruppo Dem dopo il consiglio di lunedì

 

 

MAGENTA . “Non ci sono soldi”; questa la frase che molti concittadini si sentono ripetere da qualche mese a questa parte dagli attuali amministratori. La pura verità, infatti, le uniche entrate (poco più di 100.000 euro) arrivano dallo stato centrale e vengono utilizzate in gran parte per telecamere e sicurezza.

Già, “Non ci sono soldi” lo dicevamo da tempo ma non era l’Amministrazione di Chiara Calati che si era candidata sicura di ricette e pronta a dare quella svolta che Magenta meritava?

Le stesse entrate da oneri che finanziano investimenti denotato una paralisi del settore edile e quindi le opere pubbliche principali come la pista ciclabile per Corbetta e via Garibaldi vengono demandate al futuro”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ così che Enzo Salvaggio, dalla sua pagina Facebook, lancia un attacco alla giunta Calati sulla recentissima approvazione del bilancio previsionale 2018.

Il capogruppo del Pd aggiunge che la pressione fiscale che negli ultimi anni è scesa sistematicamente sulla tassa dei rifiuti (oltre il 12% negli ultimi due anni) rimane ferma al palo è quello che poteva essere quindi un contributo concreto alle famiglie scompare. La stessa valutazione delle aree ai fini della determinazione dell’IMU non diminuisce così come promesso in passato dagli esponenti dell’attuale Amministrazione e quindi anche in questo caso non ci saranno le piacevoli novità che diversi proprietari attendevano

Infine pare che il comune di Magenta abbia numerosi problemi col personale, molti cercano altri comuni e le tante mobilità fatte per rimpiazzare il personale vanno buche; qualche falla a che sulla trasparenza infatti i compensi del Segretario Generale sono stati pubblicati solo dopo la segnalazione all’Ente AntiCorruzione da parte delle minoranze.

Ultima nota è incredibile che ogni critica, anche propositiva al bilancio, viene rispedita al mittente con le solite frasi che poco piacciono ai cittadini ovvero “Si ma anche voi 5 anni fa … ecc ecc”

Non si è ancora capito che la precedente Amministrazione è stata sconfitta e che oggi tocca a chi ha l’onere di governare cercare di rendere più bella, buona e giusta la nostra comunità. Buon lavoro a chi ha questa responsabilità e speriamo in bilanci migliori”.

Adesso, mese dopo mese, resta da attendere il concretarsi e lo sviluppo dei progetti che la neo maggioranza di centrodestra ha iscritto a bilancio.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi