Cronaca

Magenta: rotatoria di via IV Giugno, pericolosa per ciclisti e motociclisti

La Polizia locale indaga per ricostruire la dinamica del sinistro costato la vita a Gaetano Filograsso. Inservibile la telecamera che punta la rotonda

MAGENTA La morte di Gaetano Filograsso ha suscitato commozione a Magenta e anche ad Abbiategrasso, dove in passato ha lavorato come custode del cimitero. Investito da una Fiat 500 martedì pomeriggio alla rotonda di via IV Giugno era andato in arresto cardiaco. I soccorritori giunti sul posto con ambulanza della Inter Sos di Magenta, automedica ed eliambulanza erano riusciti a fargli ripartire il battito cardiaco. Ma il miracolo non c’è stato e dalla morte cerebrale, giovedì pomeriggio, i medici del Niguarda nel hanno constatato il decesso. Si attende l’esito dell’esame autoptico prima del via libera per i funerali. Filograsso viveva in via Pietro Micca, nella frazione di Pontenuovo. Capitava spesso di incrociarlo lungo la pista ciclopedonale che costeggia la linea ferroviaria e arriva fino all’Ideal. Era un percorso che il 72enne faceva spesso. La Polizia locale sta ancora lavorando per ricostruire quanto è accaduto e non sarà un compito facile.

La telecamera che punta la rotonda all’angolo tra via IV Giugno e via Cavallari non è attiva e, quindi, non è in grado di proiettare immagini. Gli agenti stanno lavorando per verificare la presenza di altre telecamere lungo il percorso fatto dal ciclista che possano fornire utili indicazioni. Sembra che il pensionato provenisse da via IV Giugno, mentre la donna in auto arrivava da via Cavallari. La zona è di quelle note per la sua pericolosità. Non tanto per i piccoli incidenti tra automobilisti che si verificano, il più delle volte, a bassa velocità. Il rischio riguarda, soprattutto, ciclisti e motociclisti. Un paio di anni fa un uomo che usciva dal sottopasso di via Espinasse con la sua bicicletta, cadde a causa di un malore improvviso davanti ad un’auto che stava partendo in salita e che lo schiacciò. Martedì scorso, subito dopo l’incidente, i veicoli coinvolti sono stati messi sotto sequestro.

Gli atti sono stati inviati in Procura per l’apertura di un’inchiesta per omicidio colposo. Il sostituto procuratore disporrà, probabilmente, l’autopsia sul corpo di Filograsso, e anche l’esito di questo esame sarà una prova importantissima dalla quale trarre indicazioni. Conclusa questa fase verrà dato il via libera per i funerali.

 

Tag
Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi