Magenta, ricoverata in ospedale Laura Cattaneo. Il piano opere pubbliche illustrato dal sindaco, polemica sull’ex Novaceta

    85

     

    MAGENTA – Al punto terzo del Consiglio comunale l’Aapprovazione della modifica del programma triennale 2019/2021 dei Lavori pubblici ed elenco annuale 2019, illustrato dal sindaco Chiara Calati a seguito del ricovero al Pronto Soccorso dell’assessore Laura Cattaneo, ‘che speriamo si possa riprendere al più presto’.

    Il primo cittadino ha annunciato una diminuzione di 190mila euro dei fondi già previsti per la scuola sud, a causa di altri interventi di manutenzione straordinaria resisi necessari nel frattempo, come gli interventi agli impianti di riscaldamento e all’aula musica della scuola Francesco Baracca. Previsti anche 176mila euro per la scuola di Pontevecchio, 147mila euro per la sede della Polizia Locale e oltre 200mila euro per il primo lotto di  via Garibaldi, lavori peraltro soggetti alla riscossione degli oneri di urbanizzazione.

    Paolo Razzano, dopo un breve battibecco col presidente Fabrizio Ispano, si è detto ‘basito dall’intervento del sindaco. Magenta ha scarsa manutenzione stradale, dei marciapiedi, del decoro urbano. I ragazzi delle scuole Nord non hanno potuto utilizzare negli ultimi mesi la palestra della loro zona. Dovreste anche spiegare perchè non avete ancora impegnato almeno una parte dei 300mila euro di avanzo per i danni citati in precedenza. I lavori a strade e scuole, peraltro, si fanno in estate. Vorremmo anche sapere cosa sarà dell’area ex Novaceta, dopo che avete cassato il piano dell’Amministrazione Invernizzi ricavando oneri e 500 posti auto. Se quel piano era pessimo, vorremmo sapere oggi qual è la vostra idea progettuale su un’area così strategica per Magenta. E ad oggi il pluriennale opere pubbliche ci dice che fino al 2022 il centrodestra NON realizzerà alcuna opera pubblica di peso. Per favore, trovate 4 soldi perchè Magenta sta andando in pezzi’.

    Silvia Minardi ha dichiarato che ‘leggendo il piano si coglie che da qui al 2022 Magenta, in pratica, realizzerà unicamente la copertura della scuola di Pontevecchio. Sono state rimandate opere importantissime, come i lavori alla scuola Sud. Bisogna assumere impegni seri. Sui parchi volete investire 300mila euro, ma la situazione delle aree verdi in città è drammatica’.

    Enzo Salvaggio del PD ha invece sottolineato l’importanza della pista ciclabile per Corbetta, ritenuta opera prioritaria.

    ‘Le priorità per Magenta sono senza dubbio il rifacimento di via Garibaldi, le manutenzioni stradali e quindi la ciclabile verso Corbetta’, ha ribattuto il sindaco Calati, ‘quindi le prime risorse che verranno introitate serviranno a quanto detto poc’anzi. Sull’area ex Novaceta assicuro che siamo attivi e concentrati’, si è chiusa la replica del primo cittadino.

    In sede di dichiarazione di voto, Razzano ha ribadito con durezza ‘che siete in ritardo sui piani per realizzare i quali siete stati eletti. Mancano le risorse e la città è ferma, serve un diverso piglio decisionale. Voteremo contro’, come ha precisato anche Silvia Minardi.

    Il piano è passato coi voti della maggioranza, 11 favorevoli e 3 contrari.

     

    Articolo precedenteMagenta, Consiglio comunale al via. L’aula congeda e ringrazia Morabito, unanime il rinnovo della convenzione con Auser
    Articolo successivoMagenta: uomo gravemente ferito ‘scaraventato’ davanti al pronto soccorso