Magenta punta sulla riqualificazione urbana: incentivi su oneri ed edificabilità

    98

     

    MAGENTA – La giunta di Magentra punta sull’urbanistica e sulla rigenerazione urbana. E con un provvedimento ad hoc, anticipato dal sindaco (ed assessore all’Urbanistica), mira ad agevolare interventi sulla città, soprattutto sul versante del recupero dell’esistente.

    “Con questo provvedimento vogliamo dare slancio all’azione di programmazione del territorio e all’iter di revisione dell’attuale strumento urbanistico. L’individuazione degli ambiti di rigenerazione urbana rappresenta un’importante opportunità offerta dalla legge regionale 18, che ha come oggetto proprio le misure di incentivazione e semplificazione per la rigenerazione urbana e territoriale e per il recupero del patrimonio edilizio esistente. Abbiamo avviato come amministrazione un’analisi puntuale di tutte le situazioni di degrado e delle aree dismesse della nostra città, tra le quali ovviamente sono incluse le ex Saffa e Novaceta. Penso anche tuttavia all’ex deposito ATM, agli edifici dismessi da tempo, l’ex Naj Oleari. L’inserimento di queste zone negli ambiti di rigenerazione urbana consente di individuare azioni volte alla semplificazione e accelerazione dei procedimenti amministrativi e alla riduzione dei costi. È possibile arrivare all’abbattimento fino al 60% degli oneri di urbanizzazione per gli interventi di ristrutturazione e di recupero del patrimonio, incrementare fino al 20% l’indice di edificabilità massimo previsto dal PGT per edifici che raggiungono particolari requisiti di qualità, prevedere gli usi temporanei durante il processo di rigenerazione, per esempio per start up e realtà innovative” ha commentato Calati. “Ci è sembrato doveroso aprire una fase di consultazione pubblica per associazioni, operatori privati, comunità cittadine, al fine di rendere partecipativo un processo che porterà a ridefinire il volto della nostra Magenta. Pertanto chiunque abbia interesse a presentare proposte che vengano ritenute utili all’individuazione di complessi edilizi e urbanistici ove promuovere e attivare interventi di rigenerazione urbana e territoriale può trovare l’avviso e l’apposito schema di proposta sul sito del Comune, da mandare entro le ore 12 del 14 ottobre”. Per ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo mail rigenerazione@comunedimagenta.it

    Articolo precedenteAbbiategrasso, gol in rovesciata del Gallo: il Charly torna ai fornelli
    Articolo successivoTrecate insorge: ‘troppi disservizi per cestini e strade, bisogna intervenire’