Magenta presente all’Assemblea ANCI di Bergamo. Del Gobbo: “Una straordinaria occasione di confronto”

172

BERGAMO – Si sta svolgendo in questi giorni a Bergamo la XXXIX Assemblea ANCI ‘La voce del Paese’. Presente anche Magenta con il Sindaco Luca Del Gobbo, il Presidente del Consiglio Comunale Luca Aloi, il Vicesindaco Enzo Tenti e l’Assessore Mariarosa Cuciniello

I Sindaci sono la voce del Paese e delle Comunità locali con cui si trovano ad affrontare sfide future che sono già presenti: questo il filo conduttore dell’Assemblea di quest’anno che, non a caso, si svolge a Bergamo, città simbolo delle sofferenze causate dalla pandemia da cui ci stiamo riprendendo.

La partecipazione di Magenta è particolarmente importante perché l’Assemblea annuale ANCI rappresenta una straordinaria occasione di confronto e dibattito tra Sindaci, Istituzioni e mondo delle imprese.
In questo momento delicato con una guerra nel cuore dell’Europa e una crisi energetica in corso, è più che mai fondamentale ripensare a una vera riforma complessiva degli Enti locali che sono un vero e proprio avamposto delle istituzioni sul territorio”, spiega il Sindaco Luca Del Gobbo.
Sono i Sindaci coloro cui i cittadini si rivolgono, ancora con fiducia e qualche volta con frustrazione, per chiedere risposte concrete ai loro bisogni. Nel pieno dell’emergenza epidemiologica i Comuni sono stati i primi a essere vicini alla popolazione e a cercare di far fronte a una situazione difficile e del tutto nuova. E proprio i Comuni e gli Enti locali vanno sostenuti con una valorizzazione del loro ruolo all’interno del Paese e con una concreta e reale semplificazione dell’attività amministrativa, ricostruendo dal basso il tessuto socio-politico del Paese. Oggi noi tutti condividiamo nuovi motivi di preoccupazione e incertezza, ma allo stesso tempo dobbiamo saper cogliere la grande opportunità rappresentata dal PNRR: non ci possiamo permettere di sprecare l’occasione straordinaria di modernizzazione del Paese con la corretta gestione dei fondi, con nuovi investimenti e necessarie infrastrutture”. 

Articolo precedenteCerano: ricerche avanti senza sosta si estendono alla Lomellina. Questa sera il caso a “Chi l’ha visto”
Articolo successivoIndustria 4.0, bonus fiscali cruciali per fatturato e digitalizzazione