CronacaNews

Magenta piange Aurelio Livraghi, colonna portante del volontariato locale

Le parole di Don Giuseppe, del Sindaco, di Luca Del Gobbo, Paolo Razzano e Silvia Minardi. Cordoglio unanime nella nostra comunità

MAGENTA  – “I miei giorni stanno nelle tue mani o Signore. Con questo salmo affidiamo all’infinito amore del Padre l’amico AURELIO. Molto ci ha testimoniato. Moltissimo ci ha amati. Grazie Aurelio e grazie a Maria Regina”. 

Le parole del nostro Prevosto Don Giuseppe Marinoni, ci hanno ‘svegliato’ e ci hanno aperto, purtroppo, questo 2021 con un’altra brutta notizia: la scomparsa di Aurelio Livraghi, Presidente della Caritas cittadina, nonché, tra i Soci Fondatori di Non di Solo Pane. Era stato insignito nel suo 2016 insieme al suo sodalizio del San Martino d’Oro. Per la nostra comunità una perdita inestimabile per quanto dato a Magenta, al territorio, nel suo impegno nel sociale. In questi anni abbiamo avuto più volte occasione di incontrarci con Aurelio.

La sua era una personalità discreta, ma sempre presente. Con lui potevi comprendere l’effettiva cartina tornasole del bisogno del Magentino. E’ lui che più volte nella nostra professione di cronisti, ci ha portato alla luce situazioni d’indigenza e di difficoltà. Criticità e bisogni che sembravano non esserci ma che lui, attraverso il suo osservatorio privilegiato, ha saputo far venire alla luce e ha saputo contrastare quotidianamente con un lavoro costante e assiduo, sapendo fare rete con quell’inestimabile patrimonio del Terzo Settore di cui Magenta dispone. Se ne va con una lunga malattia vissuta con grande dignità e coraggio. Fai buon viaggio Aurelio ci mancherai. Alla famiglia e alle tante persone che gli hanno voluto bene, la vicinanza e le condoglianze di Ticino Notizie. 

F.V.

LE PAROLE DEL SINDACO CHIARA CALATI,  DI LUCA DEL GOBBO, SILVIA MINARDI E PAOLO RAZZANO

“Una preghiera per Aurelio. Una persona eccezionale che ha sempre avuto una particolare dedizione per gli ultimi. L’ho conosciuto durante il mio mandato da Sindaco e ho apprezzato la sua generosità e la sua passione per il prossimo nel suo impegno nella Caritas cittadina” (Luca Del Gobbo Consigliere regionale, nonché Sindaco di Magenta dal 2002 al 2012);

“Esprimo profondo cordoglio, a nome mio e di tutta la città per la morte di Aurelio Livraghi. La sua figura è stata un riferimento fondamentale per la solidarietà e l’aiuto al prossimo in città. Guida della Caritas e supporto fondamentale per tutte le associazioni di carità cittadina, il suo ricordo resterà indelebile nella mente e nei cuori di tutti noi. Bontà d’animo e un’instancabile dedizione alla cura del prossimo hanno contraddistinto tutta la sua vita. Possa essere per noi l’esempio a cui guardare, ora e nei tempi  venire” (Chiara Calati, Sindaco di Magenta).

“Continua a guidare tutti noi mettendoci ancora una volta una mano sulla spalla. Ciao. Aurelio! Mancherai”. (Silvia Minardi, capogruppo di Progetto Magenta)
“Un uomo schietto, concreto e dal cuore grande, che ha avuto fame di aiutare gli ultimi della nostra comunità. Questa notte è mancato Aurelio #Livraghi e #Magenta si è svegliata un po più povera.
Resta a noi magentini il compito di proseguire le sue opere e il suo esempio, tra cui naturalmente

Non di Solo Pane” (Paolo Razzano, Vice Sindaco di Magenta dal 2012 al 2017 e oggi dirigente della Federazione Metropolitana del PD Milanese come Responsabile Enti Locali).
Nella foto sotto gruppo di Non di Solo Pane, Aurelio Livraghi è il penultimo da destra

 

 

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button