Magenta/Parco del Ticino: casette per gli insetti, giochi e area picnic nuova alla Fagiana coi ragazzi della cooperativa La Ruota (VIDEO)

139

MAGENTA È grazie agli utenti della cooperativa sociale La Ruota se l’area picnic della Fagiana nel Parco del Ticino ha acquistato un nuovo look. Un’esperienza che continua positivamente, dopo l’interruzione con il lockdown, come ha detto la presidente del Parco del Ticino Cristina Chiappa.

“Questo ci ha permesso di realizzare cose belle, ma anche utili per la società – ha spiegato la presidente Fiorella Colombo – in questi anni abbiamo lavorato con il Parco del Ticino grazie ad una convenzione che ci ha permesso di rinnovare alcuni settori del Parco, come gli hotel per gli uccelli e adesso i bugs hotel per gli insetti impollinatori”. E così i ragazzi della cooperativa hanno lavorato con passione, vivendo la propria disabilità sentendosi utili per la società.

Francesca Monno, consigliere del Parco con delega all’ufficio faunistico, spiega che la collaborazione è nata con un progetto Life Biosource che aveva prodotto qualcosa di veramente importante. Un’esperienza di condivisione, come ha detto Monica di Francesco, responsabile settore Fauna del Parco, tra un ente territoriale e una realtà portata al sostegno del sociale. “Nata quasi per caso e poi strutturata in maniera organica – aggiunge – i ragazzi de La Ruota hanno proposto iniziative di recupero e alcune idee per realizzare manufatti e giochi didattici realizzati con materiale di recupero che useremo per le attività di educazione ambientale. Anche noi stiamo imparando da questi ragazzi”. Non solo casette, ma anche restauro delle combinazioni picnic alla Fagiana. Manufatti ormai logori e poco mantenuti, ma che riprenderanno il loro uso grazie ai ragazzi della cooperativa.

Articolo precedenteCittà metropolitana di Milano: a luglio pronta la ciclabile dell’Idroscalo
Articolo successivoMagenta, l’analisi del voto di Munib: ‘Preso meno di attese, ora una pizza con Del Gobbo, paga lui…