CronacaNews

Magenta, parcheggi: a breve in funzione la sbarra fuori dal “Fornaroli”

MAGENTA – “SAM (Sosta a Magenta) non significa unicamente la riqualificazione e la messa in sicurezza dell’autosilo di via Alcide De Gasperi”.  E’ stato di parola il presidente di ASM Beppe Viola.

La multiservizi di via Crivelli, infatti, da qualche sparcometro_1-2ettimana a questa parte, ha preso in capo la gestione di tutte “le linee blu” presenti in città. “In questo contesto – aveva anticipato il presidente della public utility – rientra anche la gestione del parcheggio antistante l’ingresso dell’ospedale Fornaroli”.

Uno dei punti più critici della città, va detto. Una zona sensibile, dove la convivenza con gli extracomunitari, trasformatisi in venditori abusivi di ticket, da tempo, crea parecchi problemi. I casi di donne importunate o, peggio ancora, prese a male parole, nel caso di un rifiuto al bagarino improvvisato, sono all’ordine del giorno. Così la decisione di ASM, di concerto, con l’Amministrazione di munire questo parcheggio di sbarra.

“L’idea – ha spiegato Viola – è di fare come accade anche altrove (vedi per esempio i parcheggi metropolitani di Bisceglie o di Molino Dorino), quindi, anziché acquistare il tagliandino all’ingresso, si paga alla fine alla cassa. Siamo praticamente pronti, mancano solo le video camere così da poter controllare tutto al meglio. Questione di giorni e partiremo”. I vantaggi da questo punto di vista  sono più di uno.

parcheggiFDI1“Da un lato – ha sottolineato il presidente di ASM – diamo una bella botta a questo passaggio di bigliettini. Non c’è più, infatti, il rischio che qualche utente non abbia esaurito completamente il suo periodo di sosta e che pertanto, il ticket possa essere  ‘rivenduto’ abusivamente”.

“In secondo luogo – ha aggiunto il presidente della vecchia municipalizzata di via Crivelli – rendiamo più semplice la vita all’utenza. Chi si trova in ospedale per una visita o per una prenotazione, non dovrà più tener d’occhio l’orologio con il timore di sforare il periodo di sosta e, quindi, il rischio di poter essere sanzionato”.  Così, proprio in questi giorni, gli addetti di ASM hanno provveduto a collocare le nuove macchinette e, appunto, la sbarra d’ingresso. “Ovviamente – ha fatto presente il vice sindaco e assessore alla Sicurezza Paolo Razzano – non può essere questo la “panacea” di tutti i mali. Ed è per questo che la presenza della Polizia Locale è oggi ancora costante”.

D’altronde, tutti gli altri parcheggi attorno al “Fornaroli” sono liberi e, quindi, la situazione si complica. Detto questo, il lavoro di ASM in collaborazione con il Comune per una gestione “più serena e, soprattutto ordinata” della sosta in una zona così frequentata, com’è il ‘Fornaroli’ è massima.  Vedasi anche la presenza dei due ausiliari incaricati di coadiuvare l’attività della Polizia Locale in tutte le “linee blu” di Magenta. Da segnalare, infine, la riqualificazione anche dell’altro grande parcheggio adiacente all’ingresso del PS, nei pressi della vecchia edicola ormai dismessa. Il restyling con il rifacimento dell’asfaltatura è stato completato di recente dall’Amministrazione comunale.

Fabrizio Valenti

(*nella foto sopra una manifestazione di protesta di qualche tempo fa, organizzata dal gruppo magentino di Fratelli d’Italia, contro il bagarinaggio selvaggio del ticket fuori dal Fornaroli)

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi