Magenta, Ospedale: dal 2 luglio cambia il percorso verso il Corpo F

    371

    MAGENTA – I lavori per la realizzazione del nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale “Fornaroli” di Magenta proseguono a ritmi serrati. I cantieri rimarranno aperti anche nel corso dell’estate e coinvolgeranno i collegamenti fra i vari edifici della struttura.

    Da lunedì prossimo, 2 luglio, fino al termine del mese di agosto 2018, cambierà il percorso fra l’ingresso dell’ospedale – Edificio P, e i servizi di radiologia, poliambulatorio, fisiatria e di tutte le strutture poste nelle palazzine alle spalle del monoblocco ospedaliero (mensa, laurea infermieri, Neuro Psichiatria Infantile, Ufficio Tecnico, Farmacia, Acquisti Appalti, ATS, Protesica…). Infatti, il corridoio di collegamento fra gli edifici (dopo l’ingresso, in fondo a sinistra) verrà chiuso nella sua parte finale. L’accesso sarà consentito solo fino ai servizi Vaccinazioni e Raccolta Sangue.

    “E’ nostra intenzione – spiega il Direttore Generale dell’ASST Ovest Milanese, Massimo Lombardo – completare nel minor tempo possibile l’opera di qualificazione dell’Ospedale di Magenta che prevede il nuovo Pronto Soccorso, coinvolgendo anche il blocco-operatorio, le sale rianimazione e gli ambulatori. L’obiettivo è quello di consegnare ai cittadini strutture e servizi di eccellenza, moderni e funzionali”.

    “Abbiamo individuato un percorso razionale – sottolinea il Direttore Medico di presidio, Stefano Schieppati – al fine di privilegiare l’accessibilità dei cittadini verso i servizi a loro dedicati, cercando di evitare qualunque disagio. L’intervento a cui è sottoposto l’ospedale di Magenta è molto complesso e innovativo. Questo impone un’attenzione particolare sia nei confronti delle persone che si rivolgono alle nostre strutture che per la dislocazione delle varie prestazioni sanitarie”.

    SCHEDA PRATICA

    Tutti i pazienti che, prima di raggiungere i servizi sopra descritti, hanno l’esigenza di passare dal CUP, potranno entrare come di consueto dall’ingresso principale dell’Ospedale, fermarsi al CUP e poi da lì, tramite le scale o gli ascensori, raggiungere il piano 2, dirigersi verso la Sala della Rotonda, superarla e percorrere il corridoio verso la Radiologia/ Blocco Operatorio.

    In fondo a questo corridoio si potrà entrare in Radiologia direttamente oppure, tramite le scale o gli ascensori, scendere al poliambulatorio (piano 1 corpo F) o scendere al piano 0 per ricongiungersi all’usuale percorso che conduce a tutti gli altri servizi.

    Se non è necessario passare dal CUP, altri percorsi alternativi possono essere:

    • l’ingresso di via Rossini: di qui sono facilmente raggiungibili Neuropsichiatria, ATS, Consultorio;
    • l’ingresso di via Pozzi per raggiungere Radiologia, Fisiatria, RMN, Corsi preparto.

    Articolo precedenteConsorzio Navigli: insieme contro l’abbandono dei rifiuti
    Articolo successivoIl campione Aldo Lami ha scelto Magenta per girare il suo.. “cortometraggio” (VIDEO)