Magenta, ora è ufficiale: Franco Bertarelli lascia. Al suo posto Spoto o Bonetti?

    58

    MAGENTA –  Torna a riunirsi lunedì sera alle 21 il Consiglio comunale nella Sala Consiliare di via Fornaroli che al primo punto vede la surroga del Consigliere comunale uscente Franco Bertarelli. Come già anticipato da Ticino Notizie in altro articolo ad abbandonare la politica consiliare – e di ciò ne siamo sinceramente dispiaciuti – è Bertarelli, a lungo figura di punta della Lega magentina.

    Già, sindaco di Magenta negli anni Novanta (vedi foto sotto) all’epoca della prima ondata leghista e, successivamente, per lunghi anni tra gli scranni del ”parlamentino” cittadino. Stimato professionista – Bertarelli è medico oculista – a settant’anni da pochi giorni compiuti, l’esponente del Carroccio passa la mano non sappiamo se perché, poco in linea con la svolta nazionalista presa dal partito o più ancora per le nuove convergenze trovate con il Movimento 5 Stelle (su questo Bertarelli in più di una circostanza ha dimostrato perplessità). A questo punto si tratta di capire chi entrerà al suo posto. Dietro in ordine di preferenze vengono Antonio Spoto e il segretario cittadino Kevin Bonetti. 

     

     

    Dopodiché l’aula sarà chiamata all’approvazione del bilancio consolidato 2017 del “Gruppo amministrazione pubblica Comune di Magenta” (che implica anche le partecipate del Comune ndr) . Quindi all’esame del Consiglio comunale passerà la mozione proposta dal Partito Democratico in merito alla  “Attivazione raccolta firme per proposta di legge di iniziativa popolare sulla introduzione dell’educazione alla cittadinanza nei curricula scolastici di ogni ordine e grado” .

     

    A seguire una serie di altre questioni amministrative sollevate sempre dal PD attraverso delle interrogazioni con risposta orale:

    a. “Area Cani di Via Allende”, presentata dal gruppo consiliare PD –
    Partito Democratico;
    b. “Piazza Don Angelo Casartelli e Via Cler”, presentata dal gruppo
    consiliare PD – Partito Democratico;
    c. “Quale sicurezza per la nostra città?”, presentata dal gruppo consiliare
    PD – Partito Democratico;
    d. “Provvedimenti per contrastare gli effetti negativi dell’ambrosia nel
    territorio comunale”, presentata dal gruppo consiliare PD – Partito
    Democratico.

    Articolo precedente“Questione mensa” ancora fuoco e fiamme…..
    Articolo successivoCaso Formigoni, Del Gobbo ha gli attributi e lo difende