Magenta, Laura Cattaneo e via Garibaldi: ‘Elegante e innovativa’. Ok, ma quando apre?

    105

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

     

    MAGENTA –  Dopo le polemiche che hanno accompagnato il restyling di via Garibaldi a causa della sostituzione dei classici masselli con dell’asfalto bituminoso rosso, il particolare manto stradale fa la sua comparsa, con l’autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici : asfalto e rosso mattone che pare non dispiacere ai numerosi passanti che di solito vi transitano! Dai masselli di pietra con tutti i loro storici e in qualche modo romantici dislivelli, all’asfalto rosso, moderno e senza intoppi, dove chi passa in auto e in moto rischierà meno, rispetto ad oggi, di rompersi l’osso del collo; e’ molto più resistente alle abrasioni, e’ più sicuro per le due ruote. Certo, perché era evidente e sotto gli occhi di tutti , lo stato di degrado a causa dello sfaldamento di molti sampietrini del manto stradale in porfido , che pertanto costituiva un pericolo per automobilisti , ciclisti e pedoni. Il porfido negli anni , spesso è stato sostituito con grossolani rappezzamenti d’asfalto del tutto antiestetici. Ma i problemi di tenuta sul porfido, si ripresentavano continuamente; il riutilizzo dei masselli e’ servito a riqualificare i marciapiedi e gli attraversamenti pedonali. Il nuovo bitume è composto da materiali che oltre a renderlo più resistente rispettano meglio l’ambiente. Il ritorno all’asfalto rosso è una scelta già inaugurata anche da parecchie altre grandi città, come Milano e Palermo. Nei giorni scorsi, con coinvolgimento di tecnici del comune, polizia locale e rappresentanti dell’associazione la Quercia sono stati studiati attentamente i posizionamenti dei parcheggi, arrivando a questa decisione condivisa da tutti, compresa la categoria dei commercianti: • stallo rosa (cortesia x donne in gravidanza);

     • stallo giallo invalidi lunghezza 6.50 mt, più lungo in modo da garantire sia la discesa agevole del conducente invalido (con carrozzina posizionata a fianco del conducente), sia l’utilizzo da parte di auto a servizio di trasportato invalido, con ribaltina posteriore ed eventuale montacarichi;
     • alcuni stalli x moto a lisca di pesce, in modo da soddisfare anche l’utenza a motore su due ruote e/o sosta velocipedi con o monopattini. 
     • stallo bianco per sosta veloce 15 minuti, sul lato opposto . 
    Via Garibaldi dunque, e’ diventata elegante, ma anche innovativa. L’asfalto rossastro è considerato di  pregio, ed è pertanto una buona alternativa al tradizionale pavé e non è escluso dunque che il tappeto possa essere steso anche in altre vie limitrofe per dare connotazione al centro . “ Questa amministrazione ha voluto dare a questa importante via il “bello”, a parità di “buono”: un’attenzione senza precedenti”
    Laura Cattaneo – Assessore ai Lavori Pubblici
    Articolo precedenteCol lockdown, ad Abbiategrasso il Comune fa ripartire ‘Negozi a casa tua’
    Articolo successivoBucci (Temple University): ‘Sei mesi per vaccino Covid su scala sufficiente’