CronacaNews

Magenta: l’Asilo Fornaroli lascia via Cavallari e trasloca alla Santa Caterina

Anche in prospettiva prende sempre più piede l'idea del polo scolastico unico

MAGENTA –  Le tre sezioni dell’asilo Fornaroli di via Cavallari, lasciano lo storico edificio di inizio Novecento e con qualche segno (inevitabile) del tempo, e traslocano nelle Scuole Santa Caterina. Sono partiti così i lavori, per fare in modo che i 75 bambini del ‘Fornaroli’ possano essere accolti al meglio all’interno di quello che a questo punto diventerà un polo scolastico unico a tutti gli effetti. E’ quanto emerso dalla conferenza stampa di stamani in cui il sindaco Chiara Calati, assieme al vice sindaco e assessore alle Politiche Educative Simone Gelli e alla neo assessore ai Lavori Pubblici Laura Cattaneo hanno preso parte illustrando i dettagli del provvedimento. “Abbiamo trasformato una criticità in una opportunità – ha detto il Sindaco – alla luce del fatto che il contratto di locazione con l’Associazione Scuole Paritarie Giacobbe Fornaroli, titolari dell’immobile è in scadenza al 31 dicembre 2018, abbiamo deciso che questo fosse il momento giusto per fare una seria riflessione sul futuro della struttura, sia per quanto riguarda le verifiche da effettuare per sistemarlo al meglio, sia per comprenderne l’effettiva idoneità futura rispetto alla sua storica mission di polo educativo”.

In altre parole, non è affatto detto che quello alla Santa Caterina sia un trasloco solo temporaneo. “Sicuramente – ha osservato il primo cittadino – questa operazione porta con sé una valorizzazione della Santa Caterina come polo didattico e di questo dobbiamo ringraziare per la massima collaborazione il dirigente scolastico professor Basano”.

 

 

 

Dal suo punto di vista il vice sindaco Gelli ha garantito che l’edificio di via Cavallari sarà comunque salvaguardato al meglio. “Non è certo nostra intenzione lasciarlo decadere. Vogliamo però portare avanti un ragionamento insieme alla proprietà, perché stiamo parlando di un patrimonio per la nostra comunità”.

Gelli andando a ritroso, ha ricordato anche le due emergenze dell’estate scorsa: le criticità al ‘Saffi’ e appunto la questione amianto proprio al ‘Fornaroli‘. “Da allora – ha detto – abbiamo istituito un tavolo interassessorile che coinvolge i Lavori Pubblici così da censire al meglio tutte le criticità presenti all’interno degli edifici scolastici. Per noi il tema della sicurezza è essenziale. Da questo tavolo di confronto è scaturito anche il ragionamento su via Cavallari”.

Gelli ha anche posto l’accento sulla ‘collegialità e sulla ‘condivisione’ che stanno dietro a questa scelta. “Tanto è vero – ha annunciato – che giovedì prossimo 19 luglio alle 18 abbiamo organizzato un incontro presso l’ex sala consiliare per illustrare al meglio a tutti i genitori dei bambini della scuola dell’Infanzia ‘Fornaroli’ le modalità di questo spostamento che sarà operativo dal primo giorno d’asilo, ossia, dal prossimo 5 di settembre”.

 

 

Sia a livello logistico, sia organizzativo, lo spostamento non creerà particolari problemi ha assicurato l’assessore Cattaneo.Sono già partiti i lavori di adattamento, penso agli armadietti, piuttosto che ai bagni dedicati per i bimbi della scuola dell’Infanzia. Proseguiremo con gli interventi di tinteggiatura, la posa di muri. Inoltre, con tutta probabilità, sarà realizzata un’entrata dedicata direttamente su piazza Mercato”.

Nelle operazioni di trasloco dal ‘Fornaroli’ che sono già in corso, sono compresi i giochi in giardino appena installati che saranno sistemati alla Santa Caterina.  Da segnalare infine, anche la riflessione che la Giunta Calati sta ponendo in essere sulla viabilità. “Senza dubbio – ha concluso Gelli – la vicinanza di un’altra scuola (l’Asilo Giacobbe) così come la presenza al lunedì del mercato, sono aspetti che sono già in evidenza. Con il Comandante della Polizia locale, stiamo valutando l’opportunità di creare percorsi protetti, con camminamenti, così da garantire la massima sicurezza durante gli orari d’ingresso e di uscita. Non escludiamo la possibilità di utilizzare transenne, così come di sfruttare al meglio la piazza Mercato per il deflusso.  Frattanto – ha informato Gelli – abbiamo già rifatto tutta la segnaletica orizzontale nei pressi delle scuole cittadine a breve inizieremo con quella verticale”.

Fabrizio Valenti

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi