Magenta: ladri in fuga arrestati dai Carabinieri, nascondevano anche un paralizzatore ad impulsi elettrici

92

MAGENTA –  Hanno tentato il furto nell’abitazione di una pensionata di Magenta in via Ciro Menotti, forzando la porta finestra, ma sono stati intercettati e arrestati dai carabinieri. Nella notte tra martedì e mercoledì i militari avevano approntato un servizio per contrastare i furti nei comuni di Corbetta, Sedriano, Magenta e Robecco. I Carabinieri di Sedriano hanno notato un veicolo sospetto e lo hanno seguito tenendosi a debita distanza.

Quando i ladri stavano fuggendo da via Menotti a bordo di una Seat Ibiza i militari sono usciti allo scoperto e li hanno bloccati. Nel frattempo la pattuglia di Sedriano aveva attivato, tramite la centrale operativa della Compagnia di Abbiategrasso, tutte le altre pattuglie che sono intervenute a supporto. Durante la perquisizione sono stati trovati numerosi arnesi da scasso, un paralizzatore ad impulsi elettrici, una pistola giocattolo priva del tappo rosso, ma anche refurtiva rappresentata da 8 orologi, monili in oro, soldi per un importo di circa 350 euro.

Tre sono gli arrestati, due uomini di 26 anni di nazionalità albanese e una donna romena di 27 anni. Sono stati trasferiti nelle camere di sicurezza dell’Arma per essere sottoposti oggi, presso il tribunale di Milano, all’udienza di convalida con rito direttissimo.

 

Articolo precedenteCastano Primo: pakistano distrugge a calci la fiancata di un’auto, denunciato dalla polizia locale
Articolo successivoAgenzia delle entrate, uffici di Legnano e Magenta domani in sciopero