Magenta: la rievocazione della Battaglia in Villa Naj Oleari

    42

    MAGENTA –  Con tutta probabilità, quest’anno le celebrazioni per il 160 esimo anniversario della Battaglia avranno un palcoscenico diverso, almeno per quel che riguarda la tradizionale rievocazione storica, che si teneva in piazza Liberazione (fatta eccezione per quella in campo aperto organizzata all’epoca in zona strada Castellazzo dall’Amministrazione Del Gobbo per commemorare al meglio il 150 esimo ). Da giorni, infatti, filtrava l’intenzione del sindaco Chiara Calati e della sua Giunta di trovare una location differente ma comunque suggestiva.

    E proprio stamani si è svolto il sopralluogo dei tecnici comunali con i vari dirigenti d’area, tra cui il Comandante della Polizia locale Monica Porta, presso il bellissimo Parco di Villa Naj Oleari. Ovviamente, nessuno dei diritti interessati si è lasciato sfuggire una conferma ai rumors,  ma la scena era piuttosto evidente. La scelta di questo grande ‘polmone verde’, tra l’altro, potrebbe venire comodo anche per un’altra ragione: ovvero, quella di  ‘bonificare’, almeno per quanto possibile, l’area degradata dove sarebbe dovuto sorgere il  moderno complesso immobiliare, a conclusione dell’operazione di riqualificazione di Villa Naj Oleari, della piazza antistante e del suo parco. La superficie, in questione è di proprietà della immobiliare collegata ad STF – l’ultima grande azienda magentina che in questi ultimi mesi è andata incontro ad un forte ridimensionamento –  oggi pertanto lo scenario è purtroppo molto diverso rispetto a quello di dieci anni fa quando partì l’intervento di recupero.  Così l’Amministrazione per quanto nelle sue possibilità cercherà letteralmente di “fare un po’ di pulizia“. Cosa che i residenti non potranno che accogliere più che positivamente..

    Articolo precedenteAltomilanese, 48 maratone in 48 mesi a 48 anni: l’impresa di Roberto Mainini
    Articolo successivoMagenta: domani il primo maggio in città