Magenta, la perfetta armonia di Totem: una tre giorni indimenticabile

    130

     

     

    MAGENTA – La melodia, assieme all’armonia, è la parte più bella della musica. E’ l’espressione di emozioni, idee, stati d’animo e situazioni. E’ la parte più piacevole da ascoltare e arriva in maniera diretta al cuore delle persone. E’ come una linea che muove le nostre emozioni, portandole da una parte all’altra della nostra anima. 

    E melodia ed armonia hanno regnato ‘sovrane’ nei tre giorni della grande festa per i 20 anni di Totem, un Solstizio in grande stile- dal 21 al 23 giugno- che non è soltanto servito a celebrare il compleanno di una delle più importanti associazioni della storia recente di Magenta, ma pure a ‘riconsegnare’ idealmente alla città il parco di villa Naj Oleari, un patrimonio inestimabile da valorizzare ulteriormente.

    Di giovedì vi abbiamo già parlato, mentre venerdì alle 19 è scattata la 12 ore ininterrotta di musica, che ha visto alternarsi amici, allievi, artisti e molte altre persone che hanno condiviso la strada di Totem dal 1998 ad oggi.

    Di seguito, per omaggiarli, li pubblichiamo integralmente.

    Alle 21 si è esibita, accompagnata al piano da Elisabetta Mengoni, anche il sindaco Chiara Calati, che nel 2004 era al teatro Lirico nell’allora debuttante Coro Civico cittadino: il primo cittadino ha proposto l’Habanera, l’aria più famosa della Carmen di Bizet.

    Prestazione ampiamente superata.. Nella zona food & drinks c’erano Ragazzi di Magenta, il nuovissimo Ape Pizza del campione del mondo Pasquale Moro e il gelato di Rosso Cappuccetto. 

    Una festa riuscita su tutta la linea, che ha attirato persone fino a quasi le 2 del mattino, proseguendo poi sino al mattino. Successivamente vi parleremo dell’iniziativa organizzata dal Rotaract di Magenta.

    Un grande evento, lo ripetiamo, che non ha soltanto ribadito la passione e la bravura di Antonella Piras e di tutto lo staff di Totem, ma che ha posto il tema del meraviglioso parco di villa Naj Oleari al centro della discussione.

    Le foto che utilizziamo sono state prese dalla pagina Facebook di Totem.

     

    MARATONA MUSICALE
    a partire dalle 19.30
    Dalla classica al pop, tutti in una notte ecco gli artisti che si sono esibiti tra venerdì e sabato e che Totem ha incontrato in questi 20 anni

     

    JUNIOR CLASSIC

    Alessandra Tallarico, Giorgia Zuri, Greta Zuri, Nicolò Abbruscato, pianoforte (Allievi Maddalena)
    Federico Nogarotto, violino
    Kristel Kraja, violino
    Andrea Alziati, violoncello

    CLASSIC
    Tutti i maestri Totem
    Maddalena Miramonti, Carlo Mainardi, Giuseppe Miramonti, Xiliola Kraja, Enkeleida, Sheshaj, Sara Cerutti, Anna Maria Barbaglia, Roberto Nogarotto e tanti professori d’orchestra amici.
    Eugenia Canale
    Duo Nava- Mancin

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    CLASSIC SPECIAL GUEST
    (Gente fuori dal… Comune)
    Chiara Calati, soprano
    Elisabetta Mengoni, pianoforte

    POP/ROCK
    Teen Over – Big Bubbles – Twen Set
    Arianna Meda, Lucia Montagna, Efrem Bonfiglio, Gioele Bonfiglio – Gianpaolo Meda

    CFC – Centro Fratellanza Cosmica
    Gabriele Corti, Lorenzo Di Saverio, Sergio Masocco, Giancarlo Antonicelli, Maddalena Miramonti

    Carlo Mainardi & Friends
    Carlo Mainardi, Andrea Bighiani, Giacomo Garavaglia

    ALTRO

    Dalla Casa delle Culture:
    I Bikut Zii Orchestra di percussioni del Maestro Edmond Ayssi Etogo
    Le Mille e una notte e canti di ninnenanne con Vaninka Riccardi
    Mainardi & C Massimo Mainardi &Friends

    Articolo precedenteMagenta, 4 espulsioni in corso alla Vincenziana: intervengono i Carabinieri
    Articolo successivoBareggio, Silvia Scurati vince il suo ‘All in’