Magenta, la denuncia del ‘Ri-Parco’ inascoltata dopo due mesi: “Discarica a cielo aperto in viale Piemonte, nessuno interviene!”

121

MAGENTA –  Sono trascorsi due mesi dalla segnalazione fatta dall’associazione Ri-Parco bene Comune sulla presenza di cumuli di rifiuti nell’area di viale Piemonte a Magenta. Proprio nello spazio tra il Cral e l’ex stabilimento si trova una vera e propria discarica abusiva con sacchi contenenti lana di roccia, un condizionatore, rifiuti vari e perfino cemento amianto. “Abbiamo segnalato la cosa al Sindaco e all’assessore competente, ma ad oggi, non abbiamo ottenuto alcuna risposta – denuncia Orazio Maccarone dell’associazione Ri-Parco – La discarica si trova ancora al suo posto con tutti i suoi rifiuti. Nulla è stato fatto e questo ci rammarica perché sono anni che facciamo di tutto per mantenere vivo questo luogo”.

La sagra degli incivili non si arresta in viale Piemonte. I rifiuti vengono gettati anche nel canale adiacente la pista ciclabile per Pontenuovo e si fermano all’altezza del tunnel. Mentre la staccionata è divelta in più punti. “E’ dovere delle istituzioni mantenere un certo decoro – concludono dal Cral – il nostro dovere l’abbiamo fatto denunciando quello che troviamo. Auspichiamo si trovi una soluzione”.

Articolo precedenteParco di via Novara. Progetto Magenta: “Le (non) risposte della Cattaneo proseguono”
Articolo successivoParcheggi a Magenta: il contributo tecnico di Progetto Magenta