Cultura/Tempo LiberoNews

Magenta & la Belle epoque: erano in 200 “I Mazzoleni friends”

Magenta bella epoque 3magenta belle epoqueMAGENTA – Anche venerdì sera, erano quasi in duecento nel giro di “Magenta nella belle époque” organizzato dal Centro didattico di Valentina Milanta. “Abbiamo avuto la partecipazione straordinaria dell’architetto Giovanni Rondena che ci ha illustrato le peculiarità storico-architettoniche di palazzo Donarini Buttafava in piazza Liberazione” ha spiegato l’ideatore di questa bella e partecipata iniziativa Marcello Mazzoleni. 

“Io mi sono occupato della storia della Basilica e della sua facciata, poi ci siamo spostati alla cappella votiva nei pressi del Cimitero, opera dell’architetto Ugo Maria Sommaruga e inaugurata il 26 Aprile del 1925 da Re Vittorio Emanuele III insieme al monumento alla Vittoria di Giannino Castiglioni in piazza Vittorio Veneto” racconta Mazzoleni. Il tour cittadino è proseguito con il Parco della Battaglia e l’annesso Ossario.
Chiusura al Teatro Lirico e conclusione conviviale al New Antony con un cocktail dal gusto di inizio Novecento.
Adesso il prossimo appuntamento per giovedì 9 giugno alle 20.45 al parcheggio nei pressi del ponte sul Naviglio Grande a Bernate Ticino per un indimenticabile giro al crepuscolo nel parco del Ticino con l’apertura straordinaria della millenaria cripta. Mentre i giri serali a Magenta riprenderanno in settembre per molti altri percorsi tematici che ci renderanno sempre più consapevoli dei luoghi che ci circondano.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi