Magenta in lacrime per la scomparsa improvvisa di Emy Minacore, infermiera dal cuore grande

280

MAGENTA Magenta è rimasta senza parole per la scomparsa dell’infermiera Emma Serafina Minacore, per tutti Emy. A soli 49 anni è stata colpita da arresto cardiaco, nei pressi della propria abitazione di via Lucio Lombardo Radice, quartiere sud della città. Soccorritori, infermieri e medici hanno tentato l’impossibile, ma non c’è stato nulla da fare.

Conoscevamo Emy e sapevamo dell’impegno che metteva quotidianamente nel suo lavoro di infermiera. Un mestiere che, si dice, sia più una missione che un lavoro. L’avevamo vista giusto un anno fa all’Hospice di Magenta e ci aveva confidato che la gratificava fare un lavoro che le desse la possibilità di aiutare chi soffriva.

Prima ancora l’avevamo vista nel reparto di Medicina, all’ospedale Fornaroli di Magenta. Una vita spesa per il bene degli altri e una grande attenzione ai bisogni della sua città. Questo era Emy.

Articolo precedenteScuola e Trasporti/2: Gelli (Lega): in vista della stesura del nuovo Piano per Il Diritto allo Studio, al via il questionario
Articolo successivoGianni Bugno è diventato nonno: gli auguri di Ticino Notizie