Magenta: in caso di Invernizzi bis, il vicesindaco sarà Enzo Salvaggio e in giunta entrerà Marco Tunesi da Pontenuovo

    154

    Un segno di attenzione verso le frazioni e il civismo, da parte di Invernizzi e del centrosinistra

    MAGENTA – Al punto elettorale di piazza Kennedy, durante una conferenza stampa, Marco Invernizzi (con a fianco Paolo Razzano ed Enzo Salvaggio) hanno voluto annunciare parte della ipotetica e futura giunta comunale, in caso di vittoria al ballottaggio del 25 giugno.

    “E’ stata una campagna entusiasmante e intensa, grazie a tutti e grazie ai giovani. Credo che Marco Invernizzi abbia sudato circa 32 camicie”, ha esordito Paolo Razzano.

    Marco Invernizzi ha chiesto l’ingresso in giunta di Marco Tunesi, classe 1964, di Pontenuovo, molto radicato nella comunità locale. Tunesi non è iscritto ad alcun partito ed è fuori dal giro dei della politica. La giunta si amplia così a pezzi importanti di città. Il secondo elemento che mi fa molto piacere annunciare che il prossimo vicesindaco, in caso di vittoria, sarà Enzo Salvaggio, con cui vogliamo tradurre nei fatti l’attenzione a Pontevecchio. Nessuno deve sentirsi cittadino di serie B”.

    “Ringrazio davvero Marco Invernizzi per la fiducia”, ha aggiunto Enzo Salvaggio, “la parola frazione non mi piace, anche se a Pontevecchio ho imparato cosa significa comunità, relazione, condivisione. Ci sono molte cose che potremo realizzare insieme e che abbiamo già avviato. Marco Invernizzi ha saputo dialogare con tutti e lanciato ponti verso la comunità: questo incarico prospettato mi fa tremare le gambe e mi commuove”.

    Ha concluso Marco Invernizzi: “Le scelte annunciate sono state condivise, abbiamo valutato insieme le diverse ipotesi. Scelte in continuità con quanto fatto dal 2012 ad oggi, per l’eccellente risultato di Enzo e per l’apertura al civismo e alla città. Abbiamo sempre cercato di essere corretti con tutti, magari il primo turno non ci ha premiato, ma in questi giorni abbiamo toccato con mano una città che sembra essersi svegliata. Il nostro passo civico credo stia dando buoni frutti. Pontenuovo e Pontevecchio non sono solo due occasioni elettorali, sono due aree strategiche. Marco Tunesi sarà delegato all’attuazione del piano Saffa, dove nascerà la nuova Magenta, e che darà un grande benessere alla città. La ex Saffa darà un volto del tutto nuovo alla frazione, un unico grande progetto integrato. Riqualificazione che toccherà anche la ex Novaceta, con ricadute su tutta Magenta”.

     

    Articolo precedenteMagenta, questa sera aggiornamenti ‘live’ di Ticino Notizie dall’ultimo dibattito elettorale
    Articolo successivoLa “squadra” di Giunta di Invernizzi: scopriamo Marco Tunesi