NewsPolitica

Magenta, in arrivo 750mila euro per strade e parchi. Esclusivo, parla Razzano

Contromossa dell’Amministrazione per smentire l’accusa di scarso attivismo sulle manutenzioni: cantieri aperti dal 2016. E a settembre pronta la palestra della scuola Sud. Non di solo Cacciari, vive l’Amministrazione..

MAGENTA – Questa sera chiederemo al consiglio comunale della Città di Magenta di sbloccare 750.000 euro per la manutenzione delle strade, delle aree verdi e dei parchi pubblici. Un provvedimento reso possibile dalla flessibilità sul Patto di stabilità concessa dal Governo agli Enti locali. Concretezza e impegno per rendere più bella la nostra città Enzo Salvaggio Marco Invernizzi ‪#‎vivimagenta‬
Il vicesindaco e assessore alle Finanze di Magenta, Paolo Razzano, utilizza Facebook per (pre)annunciare una grossa novità: l’arrivo di una cifra cospicua per intervenire su strade e parchi della città. Per capire cosa significhi, basti pensare che dal 2012 ad oggi, l’Amministrazione Invernizzi ha investito circa 100mila euro. Ora, invece, arriveranno risorse pari a 7 volte quanto speso in 3 anni: e tutti, o quasi, nell’arco del 2016. Lo sblocco parziale dei fondi, spiega Razzano, deriva dalla ultima possibilità concessa in Manovra dal governo Renzi di utilizzare parte dell’avanzo. Magenta, rispetto ai 3 milioni di euro vincolati che attualmente tiene in cassa, potrà quindi utilizzarne un quarto. “Sono 750mila euro da utilizzatreentro il 2016, dobbiamo impegnarli e cantierizzare gli interventi”, spiega Razzano, “e questo lo si dovrà al grande lavoro svolto dal settore finanziario e dal settore dei lavori pubblici, che ovviamente ringrazio”.
Come saranno utilizzati, in dettaglio? “500mila saranno appostati sulle strade e 250 per parchi e verde pubblico. Sono convinto che questa decisione segni un bel cambio passo risposta a chi dice che non siamo concreti. I magentini hanno già visto la fontana di piazza Kennedy, le frazioni e la segnaletica, la palestra della scuola Sud che sarà pronta nel 2016 a settembre, col via del nuovo anno scolastico, a breve la piazza Unità d’Italia, per la quale manca ultimo ok. Non dimentichiamo la concretezza dell’amministrare”, sottolinea soddisfatto Razzano.
Non solo Massimo Cacciari, insomma, per fare una battuta. E il sindaco Invernizzi, cosa ha detto rispetto a questa possibilità? “Ha fatto salti di gioia. Riusciremo a dimostrare, in via definitiva, che oltre l’attenzione alla cultura e alla legalità siamo in grado di sviluppare anche altre progettualità”.
Il messaggio appare chiaro. Chiarissimo. Mossa efficace, in termini scacchistici. Adesso toccherà alla contromossa..

F.P.

Razzano - vicesindaco Magenta

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi