Magenta: il rilancio dell’antico Circolo di via Melzi

    1422

    I nuovi gestori Marco e Francesca, vogliono riportare “La Vecchia Botte” ai fasti di un tempo. Rinasce lo storico ritrovo della “Banda Vegia”.  A Safoto 1foto 3 (2)n Biagio trippata e sabato cassouela per tutti (anche d’asporto)foto 4

    MAGENTA- Dallo scorso primo novembre, è ufficialmente iniziato il “nuovo corso” alla Vecchia Botte di via Melzi, 2.

    Marco e Francesca, due ragazzi volenterosi e pieni d’entusiasmo, infatti, hanno rilevato la gestione del vecchio circolo, il cui nome storicamente è associato a quello della Banda Civica (meglio conosciuta come ‘Vegia’ dai Magentini) che proprio qui ha la sua sede.

    Quello di via Melzi, a pochi passi dalla chiesa di San Rocco, è un locale storico con il suo ampio giardino interno.

    Qui si ritrovano da sempre i bandisti per le prove, vi hanno sede diverse realtà cittadine e un tempo anche l’Inter Club.

    Per moltissimi Magentini questo è sempre stato “la Cristina” – in ricordo della vecchia gestione –  E per tantissimi Magentini, magari con i capelli un po’ grigi, andare “dalla Cristina” magari per una bella partita a carte in compagnia è tutt’oggi un rito.

    “E’ da questa gloriosa storia – spiegano Marco e Francesca – che intendiamo ripartire. Questo locale con i suoi ambienti, ci è piaciuto subito e così abbiamo accettato la sfida di rilanciarlo e, se possibile, riuscendo anche ad attirare un pubblico diversificato”. 

    Per Francesca che nella vita ha sempre lavorato in questo settore è il “coronamento di un sogno“. Realizzato grazie al contributo del “suo” Marco. Ora si tratta di proporre soluzioni sempre diverse e, soprattutto, adatte ad ogni genere di pubblico.

    Marco che è titolare di  una azienda nel settore idraulico, si è buttato a capofitto in quest’esperienza che adesso conduce insieme all’altra.  “Mi piace confrontarmi con nuovi traguardi e questo è certamente molto stimolante”. 

    L’idea, come detto, è di sfruttare appieno le grandi potenzialità di questa struttura. “Abbiamo inserito il pranzo del mezzogiorno con una cucina casalinga ma di qualità. Inoltre, stiamo organizzando, poco alla volta, delle serate per compagnie. E’ nostra intenzione promuovere anche serate a tema e presto offrire la possibilità a tutti gli appassionati di calcio di assistere qui alle partite di serie A e della Champions League”. 

    Intanto, per la festa di San Biagio di domani, alla “Vecchia Botte” si potrà gustare un pranzo di mezzogiorno davvero sostanzioso con la classica “Trippa” che la farà da padrone. Al sabato si farà il bis con la “cassouela”. In entrambe le occasioni si potrà ordinare anche d’asporto.  “Stiamo definendo un programma stagionale molto ricco – concludono Marco e Francesca – abbiamo inoltre attivato la nostra pagina facebook dove inseriremo puntualmente le diverse proposte per la nostra clientela”.

    A Marco e Francesca un grosso in bocca al lupo da Ticino Notizie! Sicuri che alla fine il lavoro paga sempre.

    *Per info: tel 340. 9838947

    2017-02-01-PHOTO-00000006

    Articolo precedenteIl Diciassette dei tre fratelli (Sanchioli)
    Articolo successivoI Vigili del Fuoco volontari di Magenta incontrano Matteo Salvini