Magenta, il recupero dell’Assunta: un gioiello da far conoscere ai più piccoli

    95

    MAGENTA – Il recupero dell’Assunta, gioiello storico e architettonico del Magentino, entra anche nel mondo delle scuole. Martedì, infatti, sono venuti a visitare il Santuario, opera dei Celestini, le classi quinte della Scuola Primaria Santa Caterina. Il primo gruppo formato da due classi è arrivato poco prima di mezzogiorno. Mentre nel pomeriggio il secondo turno dei giovani studenti. E’ stata questa l’occasione per visitare anche la bella mostra presepi ancora esposta e opera del gruppo GAP Stella Cometa del Magentino.

    La visita alla presenza di Francesca Monno e di Fabrizio Ispano, i due architetti che per conto della Associazione Pietre Vive Onlus, si stanno occupando dell’opera di studio e di recupero,  ha permesso anche  ai più piccoli, grazie alla presenza dei pannelli illustrativi, di comprendere in cosa consisterà l’intervento di riqualificazione per riportare l’Assunta agli antichi splendori.

    E’ importante – ha detto Francesca Monno – far conoscere ai ragazzi, attraverso la collaborazione con le scuole, l’impronta della nostra storia e i tesori che sono arrivati fino a noi. E’ stata un’esperienza bellissima, oltre che molto appagante” ha concluso la professionista.

     

     

    Articolo precedenteListe d’attesa, Borghetti: “Tempi peggiorati del 3%”
    Articolo successivoCAI: corso di escursionismo con Inveruno, Abbiategrasso, Magenta e Boffalora