Magenta, il rapinatore ‘seriale’ e l’ira di Gelli: ‘Arrestato due volte in pochi giorni. Che vergogna’

    116

     

    MAGENTA – Il malvivente che oggi (ieri, nda) ha tentato di rapinare due negozi a Magenta è già stato arrestato. Detto questo, oltre a ringraziare le nostre forze dell’ordine che insieme hanno agito velocemente, mi vergogno profondamente della giustizia che viene amministrata in questo paese. E qui mi fermo perché questa sera potrei esser davvero offensivo. Daro’ in seguito più dettagli.

    Le dure parole del vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Simone Gelli, sono obiettivamente quelle sulla bocca e la mente di tutti da ieri sera, ossia da quando il nostro cronista Graziano Masperi (col solito fiuto) ha riportato la notizia del duplice tentativo di rapina, ieri pomeriggio, della stessa persona che venerdì scorso (armato di coltello, come ieri) aveva colpito alla farmacia della basilica.

    I Carabinieri, grazie alla testimonianza di Khalid e alle videocamere del Comune, erano risaliti in poche ore al malvivente e lo avevano tratto in arresto.

    E qui subentra la decisione del magistrato che, liberando l’uomo, ha suscicato l’indignazione di Gelli e dei tanti che ieri hanno letto la notizia.

    Di fatto, a 72 ore dal rilascio, l’uomo è tornato a delinquere. Da qui, il plauso ai Carabinieri che hanno nuovamente individuato l’uomo ed anche lo sconcerto (non è la prima volta che capita…) di chi assiste esterrefatto alla decisioni della Magistratura.

    A questo punto, dopo le due tentate rapine di ieri, l’attesa è per le decisioni che assumerà (presumiamo già da oggi) quello che Montesquieu chiamava il potere giudiziario.

    F.P.

    Articolo precedenteNiente Oktoberfest a Monaco? Nessun problema, ci pensa Birra del Parco ad Abbiategrasso…
    Articolo successivoMagenta: tenta la rapina, ora è a San Vittore per la seconda volta in una settimana