Magenta, Gelli rinuncia alla corsa da sindaco. ‘Ma sarò ugualmente in corsa’. Voto l’11 giugno?

    87

    Lettera aperta del capogruppo leghista, che spiega i  motivi del suo passo indietro ma garantisce il proprio impegno. ‘La mia campagna elettorale comincia oggi’. Sempre più vicina la certezza del voto l’11 giugno

    MAGENTA – Una lettera aperta su Facebook, con cui Simone Gelli, capogruppo della Lega Nord e da almeno 2 anni tra i principali candidati alla corsa da sindaco per il centrodestra, annuncia il suo passo indietro (come Ticino Notizie, peraltro, anticipava proprio ieri).

    Le ragioni della scelta sono di carattere personale e soprattutto professionale. Fatto il passo indietro, Gelli conferma la sua corsa nella lista della Lega in vista delle prossime elezioni. Che, appare sempre più probabile, dovrebbero tenersi domenica 11 giugno, con eventuale ballottaggio domenica 25 giugno.

    Ecco la lettera di Gelli nella sua interezza.

    gelli

    Amiche ed Amici,

    parte la mia campagna elettorale ma prima vorrei chiarire che…………….

    Sulla mia non candidatura alla carica di Sindaco di Magenta non c’è nessuna “gatta che ci cova” Le teorie che ho letto questa mattina su un settimanale locale sono pura e semplice fantasia. Scrissi qui, qualche mese fa, (si potrebbe anche interpellare l’interessato prima di scrivere certe cose), che la mia scelta nasce in primis da un confronto innanzitutto con la mia famiglia che spero possiate capire, viene prima di qualsiasi altra cosa. In secundis, il sottoscritto ha deciso di continuare la carriera professionale intrapresa che oggi mi ha portato ad essere un Manager in una importate realtà assicurativa del territorio. Queste sono le reali motivazioni, nulla più. Nessuno calcolo, nessuna strategia, nessuna menata con il movimento che rappresento, nessun veto, nessuna polemica. Di più, ho sempre inteso la figura del Sindaco come una persona che per cinque anni si dedica anima e corpo alla città. Ho visto come si svolge con passione e sacrificio questo compito, quando a guidare la nostra città era l’amico Luca Del Gobbo. Oggi io non potrei essere presente quanto vorrei per la mia città. Se avessi accettato di guidare il centro destra, avrei agito con poca coerenza rispetto a quello che in questi anni ho contestato apertamente a molti esponenti della giunta di centro sinistra, ovvero la scarsa presenza. Voglio ringraziare le tante persone che in questo periodo mi hanno più volte chiesto di candidarmi alla carica di Sindaco, dopo cinque anni di seria opposizione alla Giunta Invernizzi. Grazie di cuore per il sostegno e per la stima che è reciproca. Detto questo credo che il centrodestra, dopo il disastro politico ed amministrativo targato Pd, abbia serie possibilità di ritornare a guidare la città. Io, dal canto mio, farò la mia parte! CI SARO’, come sempre nella lista della LEGA NORD, per rappresentare, come spero di aver fatto per il meglio, in questi anni, le tante istanze di tantissimi magentini conosciuti incontrati in quindici lustri di attività politica. DA OGGI, comincia, infatti, la mia campagna elettorale che sarà rivolta a spiegare ai magentini quelle che a mio parere dovranno essere le priorità per la Magenta che vorremo, cercando di far ricordare alla nostra comunità le tante mancate promesse da parte della così definita “corazzata Invernizzi – Razzano”che dopo cinque anni si è squagliata come neve al sole, tanto da avere in città, tre candidati a sindaco, espressione del centro sinistra.

    Spero mi seguirete in tanti.

    Con Infinita Stima

    Simone Gelli

    Articolo precedente“I Parchi del XXI secolo”: lunedì, convegno in Regione Lombardia
    Articolo successivoIncontroscena torna con “L’Alveare di Specchi”, questa sera a Cassinetta