Magenta, Forza Italia fa quadrato con il Sindaco Chiara Calati

    146

    RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO – “Il nostro gruppo di FI in modo coeso, nella figura del Coordinatore, Consiglieri, Assessori e sostenitori, conferma il pieno sostegno al Sindaco Chiara Calati e alla Maggioranza di cui fanno parte a pieno titolo. Continueremo nel nostro lavoro quotidiano, ognuno con i propri ruoli, per realizzare il Programma condiviso e sottoscritto in Campagna Elettorale. Considerando che Forza Italia e’ un partito politico in piena riorganizzazione e rilancio, ci auspichiamo che cresca nei consensi, anche in forza della prospettata unificazione con i “cugini” di Noi con l’Italia, in piena sintonia con i nostri alleati del Carroccio e di Fratelli d’Italia.  Concordiamo con la dichiarazione del Sindaco Chiara Calati che per noi e’ e rimarrà’ il Sindaco di tutta la coalizione: “l’intelligenza riconosce l’intelligenza, la grandezza riconosce la grandezza”.

                                                           

    *Felice Sgarella,  Giuseppe Cantoni, Federica Garavaglia, Fabrizio Ispano, Laura Cattaneo, Patrizia Morani

     

     

    Qui di sopra abbiamo pubblicato la nota, per la verità piuttosto scontata, con cui Forza Italia fa quadrato attorno al sindaco Chiara Calati e a tutta la sua maggioranza. Ad una settimana di distanza dalla conferenza di Luca Del Gobbo e di NOI con l’Italia, dunque, l’effetto domino ingeneratosi, non si è ancora arrestato.

    Dall’hashtag lanciato su Facebook  #iostoconChiaraCalati, al documento vergato dai ‘dissidenti’ della fu Magenta Popolare, alcuni dei quali oggi impegnati in una affannosa campagna di ricollocamento verso i ‘porti aperti’ di Fratelli d’Italia,  l’ex Sindaco di Magenta oggi Consigliere regionale di NOI con l’Italia, quanto meno, ha avuto il merito di dare una frustata di vitalità alla vita politica magentina, ultimamente piuttosto monotona e sonnacchiosa. 

    Del Gobbo, a parer nostro, ha posto correttamente un problema politico di prospettiva e di sostanza. Ad oggi, invece, sconsolatamente vediamo che non c’è una seria presa di coscienza delle problematiche di questa Amministrazione, nessuna riflessione o autocritica, ma si risponde soltanto attraverso frasi un po’ altisonanti e lasciatecelo dire, che ad oggi suonano un tantino grottesche, del tipo di quella di cui sopra “la grandezza riconosce la grandezza”….

    Da parte nostra sommessamente ne preferiamo un’altra che, forse, in questo particolare frangente sarebbe anche più consona a Magenta e alla sua Amministrazione: “Pancia a terra e….pedalare”.

    F.V. 

    Articolo precedenteRoberto Biscardini insiste: “La riapertura dei Navigli opera strategica che viene prima di ogni altra cosa”
    Articolo successivoMagenta, sicurezza: nuova videosorveglianza in arrivo a Pontevecchio e in piazza Mercato