Magenta, Fonema Italia ti aiuta a sentire ma soprattutto a comprendere meglio

    83

    MAGENTA – Isolamento sociale, calo della comprensione, bisogno di farsi ripetere le domande, problemi con la memoria a breve termine, un uso inappropriato delle parole, difficoltà nel seguire le conversazioni. Il benessere uditivo è essenziale perché sono molteplici le criticità e le implicazioni anche di natura psicologica, legate ad una problematica, quella dell’udito, che complice anche il progressivo invecchiamento della popolazione, interessa sempre più persone dopo i 65 anni di età.

    Di questo si occupa FONEMA ITALIA che ha di recente aperto la propria sede a Magenta – il trasferimento è avvenuto nello scorso settembre ma sarà con il prossimo 21 febbraio che sarà ufficializzato il tutto – in via Santa Crescenzia, accanto al Poliambulatorio Medico Santa Crescenzia.

    Ticino Notizie ha intervistato il suo amministratore delegato Sig. Carmelo Monaco per meglio comprendere i contenuti e i particolari di questo progetto assolutamente innovativo e all’avanguardia su scala non solo nazionale, ma oltre, vista la sinergia avviata con partner internazionali.

    Il claim di FONEMA ITALIA ossia Udito & Mente, Sentire & Capire, dice molto su quale sia l’approccio di questa realtà già attiva nel nostro territorio avendo avuto la sua sede originaria a Cuggiono.
    “La nostra idea infatti – spiega Monaco – è quello di occuparci in modo omnicomprensivo della questione. Il nostro per questo è un approccio olistico e la collaborazione con il Santa Crescenzia va esattamente in questa direzione. Qui infatti abbiamo l’opportunità di lavorare a stretto contatto con professionisti (otorini, neurologi, psicologi, psichiatri, ect.) che hanno nel loro bagaglio professionale queste conoscenze. Così facendo andiamo ad offrire un valore aggiunto nel servizio alla nostra utenza”.
    Come si diceva, non a caso in apertura, una ipocusia non trattata ha ricadute significative su tutto quello che generalmente viene definito come lo spettro delle relazioni umane. Con la naturale conseguenza di un progressivo declino cognitivo.
    Di risulta anche i test uditivi che vengono praticati da FONEMA ITALIA seguono questo modello. Dunque, non semplici test in cuffia, ma in campo libero, in modo tale da poter valutare tutti gli altri fattori di disturbo a cui normalmente è sottoposto il nostro udito quando, per esempio, stiamo intrattenendo una conversazione e, contemporaneamente, stiamo scrivendo al PC e nella nostra stanza ci sono altri rumori di sottofondo. Situazioni peraltro abbastanza standard nella vita di tutti giorni e che appunto devono essere considerate nella loro interezza.
    “Noi – continua Monaco – cerchiamo infatti di tener allenato anche il cervello dei nostri pazienti”. Un approccio pertanto non di prodotto, ma alla persona e che, gioco forza, ha trovato la sua naturale sinergia con il Poliambulatorio Medico Santa Crescenzia diretto dal dottor Andrea Rocchitelli.
    “FONEMA ti aiuta oltre che a sentire a comprendere meglio”. E questo slogan sarà ancor più vero dopo il 21 febbraio. Dalle 18 in avanti, infatti, in via Santa Crescenzia il percorso “Udito & Mente” sarà presentato non solo allo staff del Santa Crescenzia, ma anche ai medici di base del territorio, nonché ai professionisti dell’ospedale ‘Fornaroli’ di Magenta. “Abbiamo invitato tutti in quanto crediamo molto nella collaborazione, solo in questo modo possiamo scongiurare i fattori di rischio legati alla perdita uditiva e i suoi costi sociali che sono sempre più rilevanti (ndr 750 miliardi di dollari l’anno secondo i dati del WHO World Health Organization)”.

    FONEMA ITALIA a questo proposito, collabora ormai in modo costante anche con il mondo accademico, portando avanti progetti insieme all’Università Statale di Milano, all’Humanitas di Rozzano e all’ospedale San Giuseppe sempre nel capoluogo lombardo. Come dire che l’unione fa la forza.
    La struttura di Magenta è aperta dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: 9,00 – 12,30 e 14,30-18,30 il sabato su appuntamento.
    Per ulteriori info:  TEL. 02 3657 9821 www.fonemaitalia.com PAGINA FB @Fonemaitaliasrl

     

     

     

     

     

     

    Articolo precedenteCarta stampata o digitale? Intervista a Rodolfo Casadei, giornalista “inviato artigianale”
    Articolo successivoVivere un’altra lingua, parlare un’altra cultura