NewsPolitica

Magenta, festa dell’Unità: ecco cosa ci sarà

Appuntamento dal 25 al 28 giugno, in tensostruttura

MAGENTA – Dibattiti, intrattenimento, condivisione: sono queste le parole d’ordine della Festa dell’Unità di Magenta, giunta alla sua quinta edizione, che si terrà da giovedì 25 a domenica 28 giugno nella cornice della Tensostruttura di Piazza Mercato.
Tema di quest’anno, come si intuisce dal soggetto scelto per il manifesto ufficiale della kermesse, sarà il richiamo alle radici della tradizione politica democratica.
“Stiamo vivendo una fase storica complessa – spiega il segretario del Pd Magentino Fabio Longo – segnata da profonda incertezza sul piano sociale, economico, politico e caratterizzata da dinamiche irrequiete, in continuo cambiamento, che, se non governate e gestite, finiscono per disorientare e intimorire. Conoscere la bellezza della nostra storia, riscoprirne i valori, comprendere la loro l’attualità può aiutare a porsi le domande giuste e progettare il futuro al di là delle contingenze.”
Il desiderio è di miscelare tradizione e innovazione, dando ampio spazio alla politica senza tralasciare momenti dedicati alla gioia dello stare insieme e alla convivialità.
Europa e immigrazione, riforme, sanità, tutela del territorio: sono alcuni degli argomenti al centro dei dibattiti che vedranno alternarsi, accanto agli amministratori locali, ospiti di primo piano, tra cui il vicesegretario del Pd nazionale, Lorenzo Guerini, i deputati Emanuele Fiano e Francesco Prina, la senatrice Emilia De Biasi, l’europarlamentare Patrizia Toia. All’apertura, giovedì 25, sarà inoltre presente Pietro Bussolati, segretario del PD metropolitano milanese.
“Per chi amministra la città – commenta Elisabetta Mengoni, capogruppo Pd in consiglio comunale – la festa rappresenta un’ottima opportunità di dialogo e confronto coi cittadini, in un contesto informale e rilassato.”
Ricco anche il programma degli eventi collaterali, all’insegna della musica e del divertimento per tutte le età. La sera del 25 saliranno sul palco gli Io?Drama, per un concerto omaggio a Lucio Battisti, ripercorrendo i più grandi successi della sua indimenticabile produzione.
Da venerdì a domenica torna invece l’ormai classico appuntamento con il ballo liscio per gli amanti delle danze. Tutte le sere, dalle 19.30, grazie all’impegno dei cuochi e dei volontari, sarà attivo il ristorante, dove si potranno gustare piatti tradizionali a base di carne e pesce.
Chiuderanno la festa, domenica 28 giugno, dalle 18.30, l’ironia dissacrante e la comicità pungente dei ragazzi de Il Terzo Segreto di Satira, vero e proprio fenomeno web del momento.
“Lo sforzo organizzativo che sta dietro a una manifestazione del genere è ingente e assorbe tante energie. Forse è per questo che oggi sono poche le forze politiche in città disposte a organizzare simili eventi. Noi, però, continuiamo a crederci con entusiasmo. Vogliamo che questa sia davvero un’occasione di apertura a tutta la città – conclude Longo – per confrontarci insieme, anche con chi non è elettore del Pd, sul futuro del nostro territorio e sulle sfide che ci attendono.”

unita2

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi