Magenta, FDI-AN: “Pontenuovo, una comunità che vuole respirare”

    231

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA FRATELLI D’ITALIA ALLEANZA NAZIONALE MAGENTA – La comunità della frazione di Pontenuovo è satura. Domenica mattina, ne abbiamo avuto la prova: uomini e donne di tutte le età si sono radunati in massa sul ponte del Naviglio di Pontenuovo per ribadire la comune volontà di trovare una soluzione al traffico incessante, con conseguente inquinamento dell’aria, che quotidianamente si riversa sulla ex strada statale, oggi SP11, di collegamento con la città di Novara. Il sit-in, con aperitivo organizzato e offerto dal Comitato per Pontenuovo, che ringraziamo per l’iniziativa, si sarebbe dovuto tenere esattamente sopra il ponte, con conseguente chiusura del traffico, ma il Comitato non ha ricevuto l’autorizzazione per motivi di ordine pubblico, e già questo la dice lunga sul numero di veicoli che la percorrono tutti i giorni, considerando che il divieto di occupazione è arrivato nonostante l’evento fosse di domenica e all’ora di pranzo. “La frazione di Pontenuovo chiede la variante, ha bisogno della variante. Io che ci abito da quando sono nato conosco bene la portata del problema, se non addirittura i pericoli, che una strada del genere, con un traffico del genere, può comportare per chi vive accantoha spiegato Gabriele Marinelli, giovane membro del direttivo di Fratelli d’Italia AN Magenta, residente a Pontenuovo e candidato al consiglio comunale per dar voce alle istanze dei residenti della frazione. Il referente cittadino di Fratelli d’Italia-AN, Lorenzo Garagiola, aggiunge “La viabilità di via Roma e di via San Martino viene casualmente cambiata a tre settimane dal voto (il piano del traffico è stato approvato a novembre…), ma dopo cinque anni in tema variante nulla è cambiato e la viabilità nel territorio è sempre problematica”. Il Circolo Magentino di Fratelli d’Italia non vede l’ora di entrare in Consiglio comunale e di battagliare nel nome di Magenta, del buon senso e per far sentire la voce dei cittadini con l’obiettivo di rendere la nostra città moderna, dinamica e più vivibile per tutti i suoi abitanti, sia per quelli del centro sia per quelli delle frazioni. Perché Magenta se la ami…la cambi”.

    *Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale
    Circolo di Magenta

    Articolo precedenteA Magenta, in via Milano, la Buona Sosta: nuova vita a un locale storico della città
    Articolo successivoA Pontevecchio sabato arriva il cargo bike con La Quercia