Magenta ex Casa Vincenziana, ci risiamo: arrivano i Carabinieri

    47

    MAGENTA – Non è la prima volta che succede e probabilmente, non sarà neanche l’ultima. Questo pomeriggio un richiedente asilo, ospitato presso l’ex Casa Vincenziana di via Casati è andato su tutte le furie fino a spaccare un vetro e creando non poco scompiglio all’interno della struttura d’accoglienza. Prima un alterco con gli operatori della Cooperativa Intrecci che gestiscono il centro, quindi, una situazione di tensione crescente che ha portato ad allertare le Forze dell’Ordine. Che sono arrivate in massa per cercare di riportare alla calma il giovane 24 enne già conosciuto per i suoi comportamenti poco ‘urbani’.  Sul posto sono sopraggiunte sei macchine dei Carabinieri assieme ad un equipaggio della Croce Bianca. Un intervento in massa – come succede ormai da un po’ di tempo quando si ripetono situazioni di questo genere – onde evitare problemi nella gestione dell’ordine pubblico. La situazione è tornata alla calma prima di sera. Ma fatto sta che l’ex Casa Vincenziana con il suo centinaio di ospiti continua ad essere un potenziale problema per la città e in particolar modo i residenti della zona sud. E’ dei mesi scorsi l’incontro col Prefetto di Milano del sindaco Chiara Calati e del suo vice Simone Gelli. Da allora, non sembra essere successo granché. I migranti sono sempre lì, in attesa che la richiesta della Giunta Calati di ‘alleggerire’ Magenta destinando alcuni dei richiedenti asilo in altre strutture venga finalmente presa in considerazione…

     

    Articolo precedenteAl The Kitchen è tempo di St. Patrick’s Day!
    Articolo successivoBià: è tempo di ‘Non solo Giro’. Questa sera con Gianni Bugno (e non solo) al Castello