CronacaNews

Magenta e le parole della vergogna, 1: la vergogna del volantino contro Razzano

Volantino anonimo (ripreso da Ticino Notizie) distribuito da anonimi nel quartiere Nord contro il vicesindaco

Non ci abitueremo mai, pur correndo ogni giorno il rischio di farlo, a chi usa le parole in maniera squalificante e degradante. E due fatti accaduti ieri, in apparenza distantissimi fra loro, ci fanno riflettere sulla brutale volgarità verso cui stiamo scendendo a perpendicolo, e in questo caso non c’entrano neppure i tanto vituperati social network.
Il primo, dunque. Succede ieri sera, dopo che Ticino Notizie ha pubblicato il pezzo sulla visita della Pro Loco agli anziani di Magenta per la consegna del consueto panettone: un volantino (appunto anonimo) viene diffuso nelle case ed attacca sguaiatamente il vicesindaco, citando appunto Ticino Notizie come fonte della notizia e accusando Razzano di avere in pratica cominciato la campagna elettorale (…), chiedendosi poi dove fosse nel 2013-2014.
Peccato che la foto (d’archivio) risalga appunto al 2012..
Ma neppure il pericolo di strumentalizzare una lodevole iniziativa della Pro Loco cittadina, apprezzata e partecipatissima, ha dissuaso gli estensori del volantino.
Ovviamente anonimi. Non solo la madre degli imbecilli è sempre gravida, ma come dice saggiamente il nostro Emanuele Torreggiani anche quella dei miserabili.
Non c’è più limite al peggio. O forse no. Basta che alla barbarie ci opponiamo. Tutti.

Fabrizio Provera

razzanovolantino

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi