Magenta e il Pgt, votate la metà delle osservazioni. Salvaggio: ‘Bene così, avanti’

    60

    Il Consiglio torna a riunirsi questa sera, giovedì. Invernizzi: ‘Un buon lavoro’

    MAGENTA – È iniziata ieri sera la seduta del Consiglio comunale convocato per l’approvazione definitiva della proposta di Variante Generale del Piano di Governo del Territorio presentata dal Sindaco Marco Invernizzi e dall’Assessore alle Politiche per il Territorio Enzo Salvaggio. Dopo l’introduzione dei documenti tecnici da parte dei progettisti e dei professionisti che hanno collaborato con il Settore Tecnico alla redazione degli strumenti di pianificazione, è iniziata la fase delle votazioni con l’accoglimento dei pareri degli Enti sovracomunali (Regione, Città metropolitana e Parco del Ticino) e l’esame delle 158 osservazioni pervenute da parte di cittadini e operatori.

    pgtmag

    Sono state già votate oltre la metà delle osservazioni, la maggior parte delle quali con ampie maggioranze. Tra i temi più significativi emersi in questa prima parte di seduta, sono state affrontate le questioni sollevate rispetto all’assetto del centro storico, al recupero delle grandi aree dismesse e alle principali modifiche del PGT vigente, impegnando i Consiglieri in una discussione animata da 32 interventi da parte delle forze presenti in aula per un totale di un’ora e un quarto di dibattito. Tra le osservazioni approvate all’unanimità, si segnalano quelle riguardanti il centro storico e quelle proposte per una organizzazione più coerente del contesto urbanistico di via Foppa a Pontevecchio. Accolte poi dal Consiglio anche le richieste di incremento della possibilità di costruire sull’esistente e di sfruttare quindi al meglio le costruzioni già realizzate senza consumare appunto nuovo suolo e respinte invece diverse richieste di utilizzo di zone agricole per nuove edificazioni.

    serata pgt 001

    “Sono molto soddisfatto dell’avvio dei lavori consiliari che ci porteranno alla votazione finale della variante generale al PGT – commenta l’assessore alle Politiche per il Territorio Enzo Salvaggio – e della discussione svolta finora. Parco pubblico e parcheggi per i pendolari sull’area Novaceta, una nuova viabilitàtra via I° maggio e via Bersaglieri d’Italia e soprattutto la previsione di condizioni concrete per uno sviluppo effettivo di progetti di recupero delle due grandi aree dismesse in Città sono risultati già portati a casa. Coerentemente con le linee di mandato della Giunta Invernizzi, abbiamo inoltre deciso di respingere le osservazioni che prevedevano consumo di suolo agricolo, recuperando in questo modo una superficie agricola di 900 ettari coltivabili e confermando il nostro impegno per una Magenta più vivibile e collocata a pieno titolo nel parco del Ticino”.

    “Ieri sera – dichiara il Sindaco Marco Invernizzi – abbiamo messo in campo un grande gioco di squadra, di cui sono molto fiero. Siamo partiti da un lavoro complesso e articolato che è stato svolto in maniera seria e molto approfondita e per questi risultati ringrazio i funzionari comunali e i professionisti che lo hanno elaborato. Tutti i consiglieri che sostengono la mia Giunta e l’assessore Salvaggio lo hanno accompagnato insieme con altrettanta responsabilità e impegno, come è emerso nel corso dei loro interventi, che ho molto apprezzato. Ho ascoltato con interesse anche i contributi dei consiglieri di minoranza, le loro critiche e le loro considerazioni, che sono potuti emergere nel dibattito grazie ad una conduzione equilibrata della seduta da parte della presidente Eleonora Preti, che ha favorito una discussione nel merito e costruttiva, che stasera porteremo a conclusione”.

    Articolo precedente“Assieme Ripartiamo”: martedì 14 la lista Rescaldina si presenta alla città
    Articolo successivoViviAmo Vittuone: giovedì 9 assemblea pubblica