Magenta e i migranti: Bonfiglio (Lega), ‘così non va’

    54

    Riceviamo e pubblichiamo dal segretario della Lega Nord Magenta, Stefania Bonfiglio

    MAGENTA – Siamo spiaciuti, e purtroppo non sorpresi, che tra gli 11 Comuni del nostro territorio che hanno sottoscritto con la Prefettura milanese un Protocollo d’intesa “per l’accoglienza equilibrata, sostenibile e diffusa dei richiedenti la protezione internazionale”, ci sia anche Magenta. Con questo Protocollo in sostanza i Comuni sottoscrittori si impegnano  ad accogliere richiedenti asilo in base al numero di popolazione residente. Numero che potrebbe aumentare visti i continui sbarchi sulle nostre coste. Già più volte come Lega Nord abbiamo sottolineato l’assurdità della politica nazionale in merito all’emergenza dei flussi dei migranti.

    Pensavamo che si fosse già toccato il fondo, ma il Protocollo prevede un dimezzamento del 50% per i Comuni aderenti ad esso. Quindi continua la politica mercantile affaristica voluta dal nostro Governo e fortemente caldeggiata dal Partito Democratico. Un po’ come quando si va a far la spesa al supermercato: se hai la tessera fedeltà, hai lo sconto.
    Inoltre, in assenza di strutture comunali disponibili, la Prefettura in accordo con gli enti comunali dovrà reperire alloggi presso i privati. Questa asserzione ci preoccupa altamente. Significa che la Prefettura, in ultima istanza, potrebbe procedere con la requisizione delle abitazioni private?
    Chiediamo al Sindaco di Magenta Gianmarco Invernizzi di far chiarezza, giacché anch’egli è uno dei sottoscrittori del Protocollo. Ribadiamo per l’ennesima volta la nostra contrarietà  all’accoglienza speculativa che non fa altro che arricchire certe associazioni, le quali anziché agire senza scopi lucrativi traggono enormi benefici dal business dei migranti.

    Lega Nord

    Articolo precedente34.349 persone in un giorno, per Ticino Notizie.. GRAZIE, ancora una volta
    Articolo successivoMigranti, Sinistra per Corbetta attacca Ballarini e dice Sì all’accoglienza