‘+Magenta e caso Mongiardo: stasera Paolo Razzano su Rete 4

    4

     

     

    MAGENTA – Se è verissimo che la sconfitta è per sua definizione orfana, la vittoria soffre della sindrome esattamente contraria: ha sempre millanta padri. Nella spinosa e per certi versi  molto complessa vicenda del Dubai di Magenta (che ha moltissime sfaccettature, le quali per definizione sfuggono alla semplificazione dei buoni contro i cattivi), tuttavia, emerge con chiarezza che c’è soprattutto un vincitore: Paolo Razzano, vicesindaco e assessore alla Sicurezza di Magenta. 

    Questo stralcio di un pezzo apparso su Ticino Notizie risale al 2013, quando la discoteca Dubai di Magenta venne chiusa dalle forze dell’ordine. Ne parlava l’allora vicesindaco e assessore alla Sicurezza Paolo Razzano.

    Il quale, stasera, parlerà dell’indagine della Procura di Milano e della Guardia di Finanza che giovedì scorso ha portato all’arresto del giovane imprenditore Rocco Mongiardo, di Bareggio, il cui nome fu legato per anni a quel locale.

    Mongiardo (che fino a prova contraria e sentenza di Tribunale resta comunque innocente) è stato arrestato per il reato ipotizzato di bancarotta fraudolenta, nella fattispecie della consistenza di alcuni milioni di euro.

    Razzano parlerà di Mongiardo durante la puntata di Fuori dal Coro, il programma di Mario Giordano in onda questa sera, martedì, su Rete 4.

    La chiusura del Dubai avvenne il 24 marzo 2013. A seguito di controlli, la notte scorsa, da parte di Polizia Locale di Magenta, Questura, Vigili del fuoco e Carabinieri, il locale Dubai di via Espinasse é stato chiuso per violazione delle normative e posto sotto sequestro preventivo. Il lavoro paziente e silenzioso di questi mesi e la voglia di legalità, alla fine, hanno premiato, sentenziò allora il Comune.

    Il Dubai riaprì poi in aprile. Mongiardo, a quell’epoca neppure trentenne, aveva sempre dichiarato che Magenta aveva dato un parare sulla liceità di aprire una discoteca nello stabile che occupava il locale. Negli anni successivi, la chiusura definitiva. L’attuale dirigente metropolitano del Pd, facente parte dello staff dell’assessore di Milano Marco Granelli, porterà insomma Mongiardo (e Magenta, col caso Dubai) in prima serata nazionale.

    Nella puntata di stasera di Fuori dal Coro si parlerà inoltre degli sciacalli della pandemia che lavorano nel mercato parallelo dei vaccini. Poi ci si concentrerà anche sull’indagine in corso sulle mascherine cinesi e infine sull’occupazione delle case private dopo periodi di assenza.

    Rocco Casalino, il portavoce dell’ex premier Giuseppe Conte, sarà l’ospite principale della serata. Al centro della puntata, non solo l’analisi politica dei primi passi mossi dal Governo Draghi, ma anche tante testimonianze di cittadini che chiedono aiuti economici, comunicazioni chiare e la possibilità di essere vaccinati.

    Articolo precedenteCervo cade nel Naviglio a Cernusco: salvato e portato in oasi Wwf a Vanzago
    Articolo successivoRobecco in preghiera per don Emanuele e don Silvio