Magenta, due nuovi progetti per il Liceo Quasimodo: si riconferma scuola d’élite

491

 

MAGENTA Con due nuovi, importanti progetti il Liceo Quasimodo di Magenta si distingue ancora una volta per una offerta formativa di eccezionale livello sul territorio e in Italia. Con l’assegnazione del “LabelFrancÉducation” da parte del Ministère de l’Europe et des Affaires Étrangères del governo francese, il Liceo Quasimodo di Magenta entra infatti a far parte, con la prima classe del corso A del liceo linguistico, nell’elenco delle scuole di eccellenza che, nel mondo, contribuiscono, attraverso la creazione di percorsi bilingui, alla diffusione della lingua e della cultura francese.

Il progetto è stato chiesto e ottenuto per la sezione A del liceo linguistico che è da dieci anni sezione ESABAC della scuola e che oggi può contare su un ulteriore potenziamento dell’insegnamento del francese.

Ma ci sono importanti novità anche per l’indirizzo musicale del Liceo: da quest’anno aderisce infatti alle Certificazioni Internazionali Trinity College London che, in collaborazione con il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della Musica (CNAPM) e il Ministero dell’Istruzione, promuove un progetto pilota triennale per Certificazioni internazionali di musica.

Ma torniamo al «LabelFrancÉducation»:  “E’ un marchio di qualità il cui ottenimento si basa su criteri fissati dal MEAE che permettono di identificare le migliori scuole bilingui straniere – spiega la prof. Silvia Minardi che si è fortemente impegnata affinchè la scuola dove insegna ottenesse questo riconoscimento- Il Quasimodo si è infatti è sottoposto ad un audit, svolto congiuntamente dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’AEFE (Agence pour l’enseignement du français à l’étranger), che ha verificato il rispetto delle condizioni di assegnazione del marchio e l’adeguatezza del progetto presentato rispetto al sistema educativo locale francese. Il Quasimodo ha presentato il dossier di candidatura e ha ottenuto l’assegnazione del progetto che prevede già da questo anno scolastico l’insegnamento di due discipline non linguistiche (GeoStoria e Scienze Motorie) in lingua francese.

Un successo per il Liceo di Magenta anche perché la rete mondiale del «LabelFrancÉducation», che conta attualmente 523 scuole in 62 diversi Paesi, In Italia era stato assegnato solo alle scuole francesi di Milano, Torino, Firenze, Roma e Napoli. Nel decreto del MEAE datato 24 settembre 2021 figurano, oltre al Quasimodo, solo 5 scuole della Val d’Aosta, il Convitto Nazionale di Catania e la scuola Sacré Coeur di Trinità dei Monti a Roma.

Ma anche l’insegnamento della musica ha il suo momento di meritato riconoscimento. A partire da quest’anno, infatti, i ragazzi iscritti all’indirizzo Musicale del Liceo Quasimodo verranno formati, durante l’orario curricolare, sulla base delle linee guida promosse dal Trinity, ottenendo, al pari di quello che già accade con le lingue straniere, una certificazione musicale riconosciuta a livello internazionale in oltre 70 Paesi e mappate nel Quadro Europeo delle Qualifiche (EQF).

I docenti utilizzeranno le proprie metodologie didattiche nella preparazione tecnico-musicale del repertorio, che spazierà dalla musica classica al jazz. Alla fine dell’anno i giovani musicisti sosterranno gli esami per la certificazione che si svolgeranno alla presenza di un esaminatore ufficiale Trinity: ogni candidato otterrà un report di valutazione e un feedback dell’esaminatore per indirizzare un apprendimento continuativo nell’ottica di un più efficace curricolo verticale anche in ambito musicale.

I dati che emergeranno dalle prove saranno raccolti e monitorati in collaborazione con l’Università di Lancaster per valutare l’efficacia del percorso. Inoltre sarà costituita una vasta community di docenti per la condivisione di buone pratiche e la loro formazione continua.

Un progetto virtuoso che parte dal presupposto che la musica è per tutti, è inclusiva, creativa oltre ad essere un’esperienza che merita di essere vissuta anche per le sue positive ricadute sullo sviluppo cognitivo e sull’apprendimento di altre materie.

Articolo precedenteVermezzo, dopo la festa la sbornia: notte di Halloween di fuoco, numerosi gli interventi dei Carabinieri
Articolo successivoMagenta/elezioni: il Pd lancia il Cantiere, Salvaggio sfoglia la margherita