CronacaNews

Magenta, don Giuseppe e la fede nerazzurra: non poteva che essere …”Uno di noi”

MAGENTA – Che don Giuseppe Marinoni, fosse uomo di comprovata fede nerazzurra (oltre che uomo di chiesa…), è ormai un fatto notorio per chi frequenta l’ambiente della parrocchia . Chi è andato a trovarlo, è rimasto colpito dalla presenza nel suo ufficio, all’interno della Casa Parrocchiale,  della maglia numero 10 autografata di Stefan Jovetic, il fantasista nerazzurro, posizionata in bella mostra.  Del resto, il prete originario di Castelnovo Bozzente, un paesino praticamente attaccato ad Appiano Gentile, non poteva che essere un tifoso della Beneamata. “In gioventù – ci ha confessato – erano agli anni Settanta,  più volte mi è capitato di salire alla Pinetina per seguire gli allenamenti dell’Inter”. Benché, sia arrivato a Magenta da poco più di sei mesi, il suo amore per i colori nerazzurri (quelli più belli del mondo…),  dunque, è conosciuto ai più. E ieri lo ha confermato, in occasione della tradizionale benedizione dei panettoni, del San Biagio. Scherzando con i più piccoli, il sacerdote non si è potuto esimere da una battuta (ma non troppo..): “Sapete chi sono i veri ladri??? – rivolto ai bambini – gli juventini”. Lo riporta stamane (ovviamente compiaciuto) sulla sua bacheca facebook, l’esponente del Movimento 5 Stelle  Roberto Bertani che aggiunge: “Sono soddisfazioni, il prevosto uno di noi”.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi