Cultura/Tempo LiberoNews

Magenta dice NO alla violenza sulle donne

MAGENTA – Magenta dice non alla violenza sulle donne e gioca d’anticipo rispetto alla ‘Giornata Internazionale’ in programma il prossimo 25 novembre. Nella ‘Città della Battaglia’ ,  infatti, le iniziative tese a sensibilizzare l’opinione pubblica attorno a questa problematica,  sono iniziate venerdì scorso in Casa Giacobbe, sotto la regia dell’Assessore Marzia Bastianello, con la nuova tappa di ‘Progetto Donna’.

Una serata di discussione insieme all’Associazione Lule e al Comune di Abbiategrasso rispetto alle problematiche riguardanti la tratta e la prostituzione. Con la presentazione del libro “IL BAMBINO MAGICO” di Maria Paola Colombo con reading di brani scelti e confronto sul tema “La tratta di esseri umani nel terzo millennio”.

Sempre, da venerdì pomeriggio, ha aperto i battenti nell’androne del Comune al primo piano di piazza Formenti, la mostra “Violate”. Questa la presentazione:

“Questo il nome della mostra, perchè violate sono le donne alle quali ogni giorno si manca di rispetto in differenti modi.  Una mano sulla coscia, uno sguardo triste e solo di una donna che in quel momento non sa come reagire, in quel preciso istante sta subendo una violenza fisica e psicologica ma è sola. Sola in quella stanza dove magari pensava di affrontare un colloquio di lavoro dopo anni di studio e porte in faccia, sola davanti a quell’uomo che sta utilizzando un gesto così infimo e violento che, nella maggior parte dei casi, viene solo subito e non denunciato. 

La mostra a costo zero e km zero è stata realizzata dall’artista messinese Lelio Bonaccorso per Posto Occupato  www.postoccupato.org  una realtà creata da Maria Andaloro nel 2013. 

Le tele rappresentano differenti tipi di violenza, dalle molestie sul lavoro all’orrore delle spose bambine, la tortura dell’acido che scempia il corpo per distruggere l’anima, le botte, le costrizioni psicologiche. Le immagini, forse, risultano essere il mezzo migliore per far capire e riflettere, la violenza non deve rimanere esclusivamente un pensiero legato a qualcosa di fisico, proviamo a riflettere, proviamo a far capire che nessuno può violentarci la mente , Il corpo, la vita.

La mostra sarà visitabile per tutta la settimana. Infine, domani il gran finale con un doppio appuntamento al Teatro Lirico.  Al mattino, un evento dedicato alle classi quinte degli Istituti superiori cittadini. Dalle 10 alle 13 verrà proposto lo spettacolo Marcella e si dibatterà sulla tema della violenza sulle donne con Stefania Bartoccetti di Telefono Donna e Maria Andaloro di Posto Occupato e l’Assessore Bastianello.  Appuntamento che sarà ripetuto per tutta la cittadinanza in serata, dalle 20,30, con ingresso libero, grazie alla collaborazione del Circolo Culturale Sardo “Grazia Deledda” di Magenta.

Sul palco, appunto,  I Barbariciridicoli di Ottana (NU) con lo spettacolo dal titolo “Marcella – o dell’uccisione dell’anima”, che nelle precedenti tournée realizzate nel 2013, nel 2015 e 2016 è stato rappresentato con grande successo in 7 città dell’Emilia Romagna (Bologna, Modena, Imola, Cento, Ferrara, Parma, Reggio Emilia), in 4 città della Toscana (Firenze, Prato, Pisa, Livorno), in 6 città della Lombardia (Milano, Brescia, Pavia, Como, Chiasso e Marchirolo), in una città dell’Umbria (Perugia), e in due città della Svizzera (Lugano e Mendrisio), oltreché in varie località della Sardegna (oltre 40 repliche). Lo spettacolo “Marcella – o dell’uccisione dell’anima” è inedito e originale e racconta, con un forte e coinvolgente impatto emotivo, il percorso di maturazione e presa di coscienza di una donna vittima della violenta brutalità del marito e la propria estrema difficoltà ad intraprendere un tragitto verso un futuro di emancipazione e di libertà. 

Dopo la rappresentazione, la Compagnia proporrà ‘LA REALTÀ OLTRE LA FINZIONE’, un momento di confronto/dibattito con gli spettatori (a caldo, a partire dalla vicenda della rappresentazione) sui temi della violenza di genere e del feminicidio, che sarà coordinato dal regista della Compagnia, con l’apporto e l’intervento di operatrici competenti in un ottica di teatro civile che mira alla sensibilizzazione, alla 14993436_370584083274700_2286612819639139422_nfoto 2MARZIAprevenzione e all’informazione.

Per ulteriori info: http://www.circolosardomagenta.it/images/immagini/Scheda-spettacolo-BarbariciRidicoprogetto donnafoto 3li.pdf

*Nelle foto: ‘la locandina dello spettacolo Marcella, la mostra Violate, l’Assessore Bastianello e un momento della presentazione del libro  “Il bambino magico” svoltasi venerdì scorso in Casa Giacobbe’.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi