Magenta, dibattito sindaci al via: la presentazione dei candidati, passioni, hobby e idee

    71

     

    MAGENTA – Via al dibattito tra candidati sindaci organizzato da Settegiorni nella sala consiliare di via Fornaroli. 

    Moderati da Valentina Pagani, gli aspiranti primi cittadini sono stati dapprima presentati rispondendo a domande personali: religione, cinema, cantanti preferiti, auto posseduta, squadra calcistica.

    Da Marco Invernizzi che ha parlato della fede juventina, la passione per De Andrè e la sua auto (una vecchia Volvo) sino ai pregi e ai difetti.  Budget per la sua campagna elettorale (coalizione compresa) 20mila euro.

    Poi Giovanni Caso, due figli, ingegnere, dirigente, 100mila euro di reddito annuo, runner per hobby, cantante preferito Led Zeppelin, auto AUDI Q3. Budget campagna circa 300 euro.

    Poi Giuseppe Rescaldina, sposato con 1 figlia, reddito 90mila euro, iscritto a SI, agnostico, hobby nuoto, film preferito Vacanze di Natale (…), auto Mercedes SLK, tifoso della Spal sino ai 7 anni, favorevole alle unioni omosessuali, difetto il narcisismo, pregio il dialogo con le persone, budget campagna 1.000 euro.

    Silvia Minardi, nata nel 1966, coniugata, insegnante, 50mila euro di reddito, cattolica praticante, hobby la lettura e il nuoto, cantante preferito Baglioni, nessuna auto, se eletta celebrerà unioni omosex, budget campagna 5.000 euro.

    Infine Chiara Calati, 42 anni, nubile, laureata in Lettere, responsabile relazioni esterne, 35mila euro, cattolica, hobby la vela, cantante preferito Queen, auto una Fiat 600 blu, tifosa dell’Inter, cattolica praticante, non avrebbe firmato il protocollo migranti, testarda e disordinata, le piace ascoltare, budget campagna sotto i 10mila euro.

     

     

     

    Articolo precedenteL’estate della Vecchia Botte diventa glamour
    Articolo successivoMagenta, dibattito tra sindaci: il programma e gli obiettivi dei candidati