NewsPolitica

Magenta, Del Gobbo va in buca: 5 milioni per il nuovo Quasimodo, ok dalla Camera

 

MAGENTA – Primo colpo a segno, nell’ambizioso progetto/suggestione di Luca Del Gobbo volto a trovare i fondi necessari alla costruzione di una nuova sede per il Liceo Quasimodo di Magenta.

La Commissione Bilancio della Camera dà l’ok allo stanziamento di 5 milioni di euro per “l’ampliamento e l’adeguamento strutturale” dell’istituto superiore S. Quasimodo di Magenta. Il via libera al pacchetto di risorse è contenuto nel decreto “Rilancio Italia” e arriva grazie all’emendamento del gruppo “Noi con l’Italia”, firmato degli onorevoli Maurizio Lupi e Alessandro Colucci. 
“Sin dall’inizio di questa emergenza – dichiara Lupi – il governo si è dimenticato della prima risorse del nostro Paese: l’educazione e la formazione dei giovani. Sono quattro mesi che “Noi con l’Italia” lotta per rimettere al centro dell’impegno politico l’investimento sull’istruzione statale e paritaria. Scegliere di farlo anche indicando un intervento puntuale e specifico come quello sull’istituto Quasimodo significa concretezza e pragmaticità. Il polo scolastico di Magenta può rappresentare il simbolo di una rinascita che, mi auguro, riguardi l’intero Paese”. 
Anche l’onorevole Colucci sottolinea come “la proposta e l’approvazione dell’emendamento nascono da un gioco di squadra che ha coinvolto anche il consigliere regionale Luca Del Gobbo. ‘Noi con l’Italia’ fa del lavoro di rete tra territorio e Parlamento il proprio punto di forza. Chi ha un ruolo istituzionale funge da cinghia di trasmissione tra i bisogni della gente e i luoghi in cui si elaborano proposte e soluzioni concrete ai quei bisogni”. Colucci non manca di ricordare che “l’istituto Quasimodo è un polo scolastico di grande attrazione, che ho conosciuto bene tra il 2002 e il 2005, quando fui assessore al comune di Magenta. Migliorarne la capacità strutturale significa alzare la qualità di un servizio rivolto non solo al magentino ma a tutto l’alto milanese e al novarese”. 
“Ringrazio i colleghi Lupi e Colucci – ha dichiarato il consigliere regionale Del Gobbo –. Con questa prima dotazione finanziaria possiamo gettare le basi di una collaborazione istituzionale che ha come obiettivo il bene di centinaia di famiglie. L’istituto Quasimodo (che comprende un Liceo Classico, un Liceo Linguistico, un Liceo Musicale e un Liceo delle Scienze umane) ha raccolto nell’ultimo anno 1.151 iscritti, perlopiù provenienti da 50 comuni dell’ovest milanese e dal Novarese. Significa una qualità di insegnamento e un livello di apprendimento molto alta e apprezzata. Potenzialità limitate però dalla mancanza di spazi. I cinque milioni di euro sono un inizio a cui devono aggiungersi altre risorse. Sono certo che la collaborazione istituzionale,anche con il sindaco della Città metropolitana Beppe Sala, porterà ulteriori positivi risultati”.

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi