‘Magenta come Kabul, vergogna’. Vie al buio, ‘rampogna’ di Pierrettori su Enel

    173

     

    MAGENTA – Quarta sera senza illuminazione …via Beretta, S.ta Crescenzia, Fanti, piazza Kennedy.
    L’inutile “carrozzone” ENEL…
    ci lascia come…Kabul…
    Cialtroni….

    E’ arrabbiato e ne ha ben donde, Pietro Pierrettori. Il post su Facebook del presidente della Pro Loco riflette il pensiero di molti; noi stessi sabato, andando verso l’Ideal per il concerto di Sem e Stenn, abbiamo notato che a ridosso di via Roma era buio pesto. Stessa segnalazione, peraltro, già rilevata da Camilla Giocondi su Sei di Magenta Se.

    Pietro Pierrettori alle prese con il suo copione. Lo rispetterà???

    Ieri sera, in pratica, Enel ha concesso… il ter. Nei mesi passati i disservizi avevano toccato la zona a ridosso dell’ospedale, tra via Rossini e via Cavallari.

    Adesso, invece, siamo arrivati a due passi dal cuore di Magenta, col risultato che è sempre lo stesso: buio spettrale, contesto da città in stato di guerra. Come Kabul.

    Insomma, #stiamotutticonPierrettori…

    Articolo precedenteSinistra per Corbetta: ‘Ballarini e gli scivoloni sul 25 aprile’
    Articolo successivoTrenitalia ci prova con la Lombardia: 160 nuovi treni entro il 2022