NewsPolitica

Magenta, ‘Città Solidale’: cresce l’impegno sul fronte del Welfare

Tutti i numeri. Aumentano le problematiche sul fronte anziani. L'attenzione per i disabili e il nodo dei minori

MAGENTA – “Magenta città solidale” è uno dei pilastri del programma cittadino evidenziato l’altro giorno dalla Giunta nel corso della conferenza di metà mandato. Molto più di uno slogan, se è vero che al netto di un lavoro sottotraccia assai intenso da parte dell’Assessorato e dagli uffici di Patrizia Morani, i bisogni a Magenta e, in più in generale, in tutto il Magentino crescono e si diversificano diventando sempre più complessi. A dirlo sono i numeri. A partire dal tema della popolazione anziana che è dirimente. Così se nel 2018 la posta messa a bilancio per il Welfare era di 3 milioni e 300 mila euro, quest’ultima nell’anno corrente è cresciuta di altri 100 mila euro ( 3 milioni e 400 mila euro ndr). Gli indicatori, peraltro, sono indicativi di una particolare attenzione su questo fronte della vita cittadina. A Magenta, infatti, la spesa pro capite per i servizi sociali nel 2018 – l’ultimo dato disponibile – è di oltre 138 euro.

 

“Siamo sopra la media sia a livello dell’ambito dei 12 comuni del Magentino che rispetto alle statistiche nazionali” ha rimarcato l’Assessore Morani.  Ma la mappa del bisogno indica anche altre strade da seguire per riuscire a intercettare le diverse problematiche. A partire dalla convenzione biennale sottoscritta per la prima volta dal comune con Auser. In crescita anche i numeri legati all’assistenza domiciliare integrata, così come i pasti caldi consegnati a casa.

“Siamo a oltre 4.000 pasti negli ultimi due anni” ha detto la Morani. Ma il Comune vuole fare di più. Tanto che ha esteso questo servizio anche alla sera e al sabato. Chiaro indizio quest’ultimo di una rete sociale che anche a Magenta inizia ad avere qualche difficoltà. Crescono, infatti, alla luce di questi nuovi interventi del Comune le persone sole che non possono contare su aiuti parentali o comunque vicini alla famiglia quanto meno per il fine settimana.  Altro capitolo altrettanto delicato è quello delle persone che presentano disabilità. L’Amministrazione, a questo proposito, con il sostegno del 50% di Regione Lombardia, ha lanciato un progetto innovativo. “Parte il dopo di noi – ha spiegato l’Assessore Morani – un’iniziativa di residenzialità con un appartamento che sarà realizzato e destinato appositamente a soggetti con queste difficoltà”.  Costi per i disabili che intanto crescono passando dai 131 mila euro del 2017 ai 173 mila dell’ultimo anno.

 

 

“Ci rendiamo conto – ha detto il Vice sindaco e assessore alla Sicurezza Simone Gelli – che è ancora troppo poco, tuttavia, l’Amministrazione ce la sta mettendo tutta affinché questi casi vengano seguiti al meglio”.   A chiudere il cerchio di ‘Magenta città solidale’ ci sono il tavolo PEBA (acronimo che riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche), un’autentica novità nello scenario cittadino.  

 

“Lo abbiamo fortemente voluto – ha ricordato l’Assessore ai Lavori Pubblici Laura Cattaneo – questo ci ha permesso di progettare il rifacimento della via Garibaldi con l’eliminazione delle barriere architettoniche. Analogo intervento è già stato è effettuato per quanto riguarda lo scivolo di via Fratelli Caprotti nei pressi della scuola Francesco Baracca”.

L’ultimo tassello di questo progetto a tutto campo riguarda il parco inclusivo sociale costato circa 40 mila euro compartecipato da Regione Lombardia e realizzato nei pressi della biblioteca di via Fornaroli.  “Una modalità intelligente – ha commentato ancora Morani – per far stare insieme bambini normodotati con chi deve affrontare una vita piena di ostacoli”.  Altro dato interessante sul fronte servizi sociali e che è motivo di riflessione  riguarda il Servizio Tutela Minori. Nel Magentino infatti i minori seguiti sono passati da 300 a ben 476. Numeri che danno la cifra di un disagio crescente.

 

 

 

Fabrizio Valenti

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi