Cultura/Tempo LiberoNews

Magenta: chiusa con successo la mostra ‘Abito dunque indosso’. Un segnale contro il degrado

Tanti spunti per rilanciare la città della Battaglia nelle sue grandi potenzialità (ora in larga parte inespresse)

MAGENTA – Con grande soddisfazione e buona riuscita, il gruppo dei Giovani di Progetto Magenta, ha organizzato una bellissima esposizione fotografica di immagini-opere degli artisti  Lucrezia Cantarello  e Carlo Milani; immagini che ritraggono Magenta nella sua realtà di bellezza e di degrado e di potenzialità.

Un grande ringraziamento al loro lavoro, quello scritto da Silvia Minardi: “Hanno ritirato i pannelli per l’ultima volta qualche giorno fa. “Abito. Dunque Indosso” è terminata, lasciandoci idee, suggerimenti, proposte per fare ciascuno la propria parte perché Magenta torni ad essere un abito da indossare con orgoglio, con eleganza, con cura. Tutto questo non sarebbe possibile se in Progetto Magenta non ci fosse un gruppo di giovani che ci ha creduto e che ci ha lavorato. Tanto. E che sta già pensando alla prossima iniziativa. A loro va il mio personale ringraziamento per quello che hanno fatto e che ancora faranno non per un gruppo o una parte, ma per la città dove vivono e che stanno imparando a conoscere, ad amare e a servire”.

 

Un ringraziamento particolare ovviamente anche alla Libreria Casa editrice de La Memoria del Mondo di Tino e Luca Malini e al settimanale Logos che ha collegato all’iniziativa. 

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi