CronacaCultura/Tempo LiberoNews

Magenta, chiesa dell’Assunta e Casa Giacobbe aperte per la giornata FAI: “Solo il bello potrà salvarci” (VIDEO)

Apprendiste ciceroni le studentesse dell'Artistico Einaudi e del Quasimodo

MAGENTA “Quella di oggi è una giornata magnifica, la potremmo considerare un po’ il ritorno alla vita dopo oltre un anno”. Lo ha detto Silvana Belloni, capo delegazione per il FAI dell’Ovest Milano a Magenta per le visite alla chiesa dell’Assunta e alla Casa Giacobbe. Visite che continueranno anche domenica, dalle 10 alle 17 su prenotazione e seguendo le rigide disposizione anti covid con possibilità di ingresso a gruppi che non superino le 15 persone. A fare da apprendisti ciceroni le studentesse e gli studenti del liceo artistico Einaudi e del Quasimodo.

“Per noi è stata una grandissima emozione poter fare questa esperienza”, raccontano Caterina, Silvia, Jenny e Anastasia del liceo artistico. Hanno svolto un periodo di studio specificamente rivolto alla chiesa dell’Assunta, sotto la supervisione del professor Carmelo Lo Sardo, e anche oggi saranno in pista pronte ad accogliere i tanti visitatori. L’Assunta, tra le tante meraviglie che custodisce, è famosa per le due tavole del Bergognone, il Cristo alla colonna e il Cristo deriso. In quest’ultimo capolavoro impossibile non soffermarsi e cogliere l’espressività del volto, un sentimento compassionevole del Cristo per coloro che lo tormentano. Poi ci sono la Nascita della Vergine, la cappella dei Celestini e tante altre meraviglie.

Tutte da ammirare nel contesto di una chiesta tuttora in fase di restauro che presenta alcuni scavi recenti. Un restauro impegnativo, lungo e costoso, ma necessario. Per questo l’occasione di oggi e di domenica è da sfruttare. Molti visitatori arrivavano dalla città di Milano, ma c’erano anche turisti del territorio che ne hanno approfittato. “Il bello ci salverà da questa situazione – ha aggiunto la preside delle Einaudi – Da qualche anno abbiamo avviato la nostra collaborazione con il FAI con ottimi risultati. In particolare le studentesse dell’Artistico hanno curato qualche anno fa i rilievi in fase di restauro. Oggi, per noi, è il completamento di un percorso che ha consentito alle nostre ragazze di mettere in campo le loro competenze stando a contatto con la gente”.

Dall’Assunta a Casa Giacobbe dove, invece, gli apprendisti ciceroni erano gli studenti del liceo Quasimodo. “Ho apprezzato tantissimo la professionalità e l’impegno delle ragazze e dei ragazzi impegnati oggi con noi – ha concluso Silvana Belloni – Il FAI invita tutti a partecipare a questi eventi e a contribuire, ognuno per le proprie possibilità, al mantenimento dei tesori del nostro paese che è il più bello del mondo. Come ha detto la preside solo il bello potrà salvarci”.

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi