Magenta, Calati e moschea: domani secondo round. E intanto gli Evangelici..

    93

     

     

    MAGENTA – Come previsto, il tema moschea continua a tenere banco nell’estate politica magentina.

    Dopo il ben noto incontro di due venerdì fa, a seguito del sit in in piazza Formenti di alcuni fedeli islamici, domani il Comune di Magenta ha indetto una conferenza stampa durante la quale il sindaco Calati ha preannunciato di rilasciare nuove dichiarazioni sull’argomento.

    “Le aree presenti nel PGT come quella di via Tobagi, al massimo si possono destinare alla creazione di centri culturali, non certo di luoghi di culto. Su quest’aspetto ci sono delle disposizioni anche a livello regionale molto tassative. Il PD non dovrebbe raccontare falsità e alimentare false aspettative nella popolazione di fede islamica che vive nella nostra città. Con la quale – ha concluso Calati – il dialogo è aperto ma dentro a paletti ben precisi che non ho fissato sicuramente io ma il quadro normativo attuale  che vale per tutti”.

    Da qui si parte ed evidentemente si proseguirà. Nel frattempo, in tema di confessioni religiose e luoghi di culto, spunta un interessamento- risalente al 2007- della comunità evangelica magentina, anch’essa interessata a chiedere un’area dove edificare una chiesa per il proprio culto (ne esistono di analoghe già da tempo in paesi vicini).

    Ancora 24 ore, insomma, e se ne saprà di più.

     

    Articolo precedenteMagenta aderisce al progetto Schiaffo: 500 braccialetti per non dimenticare i bimbi in auto
    Articolo successivoCittà Metropolitana inaugura la nuova centrale di Protezione Civile