Magenta, Calati e il rimpasto di Giunta: “Aspetto richieste ufficiali ….”

    68

    MAGENTA – “Orgogliosa per la fiducia concessami dal Presidente Fontana e dal Consigliere Consentino ma quanto mai determinata a fare bene, perché lavorare all’interno di un Dipartimento di ANCI mi consentirà di poter seguire la parte più strategica operativa. E’ una grande opportunità che intendo sfruttare al meglio per il nostro territorio”.

    Chiara Calati a margine della conferenza sulla Vigevano Malpensa è tornata sulla nomina freschissima all’interno del Dipartimento ANCI Cultura, Sport, Turismo, Olimpiadi Milano Cortina 2026. “Sono temi importanti ma soprattutto – ha osservato il primo cittadino – che hanno uno stretto nesso con la nostra area geografica. Poter fare bene su questi argomenti, significa poi aver ricadute importanti per tutto l’est Ticino. E’ da tempo, non a caso, che rimarco come le Olimpiadi se ben preparate, potranno portare effetti positivi anche per il Magentino, così come tutto il tema dell’accoglienza turistica e dell’ospitalità dove stiamo facendo un grosso lavoro a livello di distretto”.

    La Calati quindi non ha voluto replicare direttamente a Paolo Razzano del PD che l’ha accusata neanche troppo velatamente di essere state eletta in quota Lega. “La nota congiunta del Presidente Fontana e del Consigliere Consentino parla chiaro. La mia è una nomina come esponente di Lombardia Ideale. Punto”. Quanto al rimpasto di Giunta il Sindaco ha abbozzato: “Servono richieste formali formulate ufficialmente. Ad oggi non mi sono arrivate né rose di nomi, né tanto meno richieste specifiche su deleghe quindi…”.

     

    Chiaro dunque il riferimento a NOI con l’Italia (nella foto sopra il Capogruppo Massimo Peri). Va avanti così la “guerra di posizione” con il primo cittadino che pur non negando “lo stallo politico” ha poi evidenziato: “La squadra a livello amministrativo sta lavorando bene. Dai lavori pubblici con la via Garibaldi alle piste ciclabili, al bando giovani da poco presentato in Regione Lombardia di cui vi dirà a breve l’Assessore Luca Aloi, fino alla sicurezza e ai temi del welfare e della prevenzione. Proprio in questi giorni è partita con l’Assessore Patrizia Morani la campagna sull’ictus”. Insomma, per il Sindaco avanti così in attesa di ricevere segnali ufficiali da quella parte della maggioranza che reclama oggi senza indugio non più solo le deleghe che erano in capo a Rocco MorabitoE se in occasione del bilancio da votare a fine novembre, NOI con l’Italia dovesse andare sull’Aventino? “Beh queste sono scelte che poi hanno precise responsabilità politiche….”. In altre parole, tempo al tempo. Ma per adesso, almeno a parole, il Sindaco pare imperturbabile e tira dritto per la sua strada.

    F.V.

     

    Articolo precedenteDipartimenti Anci Lombardia, Lombardia Ideale – Fontana Presidente: “Contenti di essere rappresentati da Chiara Calati su temi chiave. Buon lavoro”
    Articolo successivoBareggio: il Comune lancia il progetto ‘Adotta una telecamera’