Magenta, Bonfiglio (Lega): ‘Furto in biblioteca, affronto alla cultura. Invernizzi condanni’

    110

    Riceviamo e pubblichiamo dalla Lega Nord di Magenta

     

    MAGENTA – Anche questa notte abbiamo avuto la dimostrazione che Magenta è una città “sicura”. Evidentemente la serata filosofica con Cacciari ha dato i suoi frutti: parlando di cultura, qualcuno lo ha preso alla lettera e si è recato subito in biblioteca. Infatti qualche personaggio, non utilizziamo il termine “ladro” prima che offendiamo qualcuno in base al mantra boldriniano, si è introdotto durante la notte nella nostra biblioteca comunale, arrecando diversi danni. E non per portarsi a casa qualche libro, gesto che da un punto di vista potrebbe addirittura considerarsi “nobile”, ma per qualche merendina dei distributori automatici.

    La situazione è inaccettabile e non siamo più disposti a tollerare. La Sicurezza è essenziale per il quotidiano vivere di tutti i Cittadini. E poiché il Sindaco sostiene che la Sicurezza sia anche una questione di cultura, allora condanni fermamente quanto successo stanotte in un luogo che è emblema culturale.

    Stefania Bonfiglio- Segretario Lega Nord

    Articolo precedenteMagenta, dopo l’ambulatorio dei poveri, ecco il presepe di Pasqua
    Articolo successivoMagenta, Chiara Calati all’attacco sull’area ex Novaceta