Magenta, arrivano 100mila euro di fondi per l’efficientamento energetico nelle scuole

    67

     

    MAGENTA – Quasi 100mila euro di fondi per migliorare l’efficienza energetica nelle scuole.

    Lo ha deciso la giunta di Magenta, che ha appena approvato il progetto esecutivo per l’intervento di ffficientamento energetico tramite sostituzione dei serramenti della Scuola Primaria “Papa Giovanni XXIII” di P.zza F.lli Cervi, della Scuola dell’Infanzia “G. Rodari” di Via Caracciolo e Scuola Secondaria di primo grado “F. Baracca” predisposto dall’Ufficio Tecnico Comunale.

    Nello specifico il progetto prevede le seguenti lavorazioni:
    -rimozione dei serramenti esistenti in alluminio mantenendo gli elementi murari, pertanto si andrà a montare il nuovo serramento nella sede di quello esistente;
    -rimozione delle zanzariere nei locali cucine della scuola primaria “Giovanni XXIII” in p.zza f.lli Cervi e scuola dell’Infanzia “Rodari” in via Caracciolo;
    -fornitura e posa in opera di nuovi serramenti in alluminio a taglio termico dotati di vetrata isolante termoacustica.

    Al fine di aumentare l’isolamento termico acustico l’intercapedine è riempita di gas argon.

    Previste anche  la fornitura e posa in opera di maniglioni antipanico e di maniglia e cilindro sul lato opposto, la fornitura e posa in opera di zanzariera nei locali cucina della scuola primaria “Giovanni XXIII” in p.zza f.lli Cervi e scuola dell’infanzia “Rodari” in via Caracciolo e infine un nuovo impianto citofonico installato presso la scuola secondaria di primo grado “Baracca” in via f.lli Caprotti, con pulsantiera esterna e citofono interno alla scuola al piano terra in locale indicato dalla Direzione dei Lavori.

    Il costo per l’esecuzione dell’intervento è stato stimato come segue:
    Importo dei lavori soggetti a ribasso d’asta € 74.068,60
    Importo della sicurezza non soggetto a ribasso € 915,59
    Importo totale dei lavori € 74.984,19
    Per una spesa totale complessiva determinata dal quadro economico pari a € 97.960,40

    La durata dei lavori è stata stimata in 90 giorni lavorativi.

    Articolo precedenteLa cantante abbiatense Giusy Ferreri torna con ‘Momenti perfetti’
    Articolo successivoAbbiategrasso, i tormenti del Gallo