Magenta, al Don Cesare Tragella, arriva il bielorusso Dmitrij Strocev: oppositore del regime e poeta cristiano difensore della Libertà

262

MAGENTA – Un’importante presenza internazionale a Magenta per la serata di mercoledì 19 ottobre, h 21:00. Ospite del Centro Culturale “don Cesare Tragella” e dell’associazione Russia Cristiana, e con il Patrocinio del Comune di Magenta, interverrà presso Casa Giacobbe il poeta bielorusso Dmitrij Strocev.

Nato a Minsk nel 1963, una delle voci attualmente più rilevanti della letteratura bielorussa, è poeta, interprete, saggista, editore. Organizza ormai da alcuni anni a Minsk il festival Pamezhzha (Confine), dove trovano spazio per dialogare alcune espressioni della cristianità. Arrestato per la sua fiera opposizione al regime, è riuscito ad uscire dal paese ed è attualmente impegnato in una serie di conferenze in tutta Europa.

Dmitrij Strocev non viene a Magenta solo per la sua espressività poetica, che pure avremo occasione di ascoltare: l’incontro cercherà di capire le ragioni che portano un uomo, nell’Europa odierna, a lottare per la libertà e la giustizia fino a mettere a rischio la propria stessa vita. Vivere sempre con coerenza, dando testimonianza della propria fede e delle proprie ragioni, ha significato per Strocev grande sofferenza.

Cosa lo ha mosso, e continua a dargli forza? Cosa unisce e differenzia oggi i destini di Bielorussia e Ucraina, dopo le strade diverse prese dai due paesi a seguito delle sollevazioni di piazza nelle due capitali? E cosa invece rappresenta la Russia di Putin per Minsk?

Nella foto sopra i due presidenti di Bielorussia e Russia: Aleksandr Lukashenko a capo dei regime e dello ‘stato fantoccio’ bielorusso al fianco di Vladimir Putin nell’invasione all’Ucraina

Una serata di grande interesse per meglio conoscere e capire un’Europa più vicina a noi di quanto potremmo immaginare. Mercoledì 19 ottobre, Casa Giacobbe h 21:00 Ingresso libero.

Articolo precedenteWorld Food Day: Cia, invertire la rotta contro la nuova emergenza alimentare
Articolo successivoMagenta, famiglie senza luce e gas, parla l’amministratore: “I fornitori non ti danno respiro. Troviamo dei correttivi o sarà il dramma”