NewsPolitica

Magenta, Abbiategrasso, Legnano e Cuggiono: Eugenio Vignati dai ‘nostri’ ospedali sino a Letizia Moratti

 

MAGENTA LEGNANO – La notizia circola da giorni ed è ormai di dominio pubblico. Nel grande tourbillon di nomine e del rimpasto che ha investito Regione Lombardia entra di prepotenza anche un dirigente medico molto noto nell’est Ticino e nei presidi ospedalier dell’Asst Ovest Milanese:  Eugenio Vignati, direttore medco di presidio degli ospedali di Legnano e Cuggiono dell’ASST Ovest Milanese, assumerà la funzione strategica di capo segreteria del neo-assessore al welfare di Regione Lombardia Letizia Moratti.

Vignati, 64 anni, è da giorni al fianco della vicepresidente e del governatore Attilio Fontana, sin dalla conferenza stampa di presentazione.

Una nomina che corona una  lunga carriera professionale del dottor Vignati nell’ambito della sanità: la funzione ricoperta a Legnano, le esperienze al San Gerardo di Monza, l’istituto neurologico Mondino di Pavia e l’ICP-Mangiagalli di Milano. Il nuovo capo dello staff della vicepresidente Letizia Moratti è sempre stato molto attivo anche nella vita politica della sua città, Busto Arsizio.

Si tratta, per i ‘nostri’ ospedali, della garanzia che chi gestirà le sorti della sanità lombarda nei prossimi anni conosce molto bene, anzi benissimo, caratteristiche (e problemi) dei servizi socio sanitari sul territorio. In primis Abbiategrasso, che chiede il ripristino del Pronto Soccorso H 24 e che Eugenio Vignati conosce molto bene, anzi in dettaglio.

La sua nomina, come sottolineato anche oggi dal Foglio, è dovuta alla compresenza di una solida esperienza professionale e sanitaria e da una non comune sensibilità politica, essenziale per muoversi con autorevolezza tra i corridoi (e le millanta riunioni) del Pirellone.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi