Magenta: 8 settembre torna FilmForum, la rassegna d’essai di CinemaTeatroNuovo. E dal 22… raddoppia (ma non nel prezzo del biglietto!)

356

Filmforum al giovedì pomeriggio: il 15 settembre proiezione unica di “Una famiglia vincente”, ingresso promozionale a 3 euro per tutti

MAGENTA – Crisi del cinema #alcinema? La risposta della Sala magentina arriva insieme al programma della nuova stagione (la 33ma!) della prima rassegna d’essai del territorio. Tredici pellicole, 22 proiezioni, prezzo del biglietto invariato (da anni : 5 euro l’intero singolo, 4 euro il ridotto o convenzionato). Tredici titoli dalla migliore produzione internazionale e nazionale, dai cineasti acclarati ai registi indipendenti, dall’autore che ha accompagnato tre decenni di cineforum ai lavori degli emergenti. Tutto questo per dare mai scontate chiavi di lettura ed interrogazione su noi stessi e sul mondo. Tutto questo in presenza viva, sulle poltroncine della sala, davanti al “grande schermo”. Il valore aggiunto, la magia del cinema… #soloalcinema #alctnmagenta.

 

 

La scelta della Direzione della Sala di Comunità (circuito diocesano Acec) è chiara: ” Come ogni anno ricordiamo e negli ultimi sottolineiamo con maggior coscienza, la nostra Sala di Comunità, il nostro cinema, non ha scopo di lucro e non è commerciale la finalità ultima della nostra presenza sul territorio”, spiega Alberto Baroni, direttore della Sala magentina. “Oggi più che mai le persone hanno bisogno di trovare chiavi interpretative, sguardi più acuti ed ampi sul reale, sul mondo che ci circonda e che noi stessi contribuiamo a far vivere; soprattutto, si sente il bisogno di ritrovare dei riferimenti di valore, duraturi, interiori, in una quotidianità oggi più che mai precaria che ci pone molte incognite.
Cinema Teatro Nuovo (di cui abbiamo festeggiato in questi anni i 30 anni dalla fondazione e dalla prima proiezione) lavora per offrire alle generazioni di cittadini locali questi strumenti, queste chiavi, queste finestre sul mondo interiore ed esteriore della vita umana; lavoriamo da trentatre anni per dare risposta soprattutto al bisogno di coscienza, socialità, familiarità e condivisione di passioni e conoscenze. Senza preconcetti e con formule di ingresso alla portata di tutti “.

Migliaia gli ingressi ad una rassegna d’essai che ha registrato in più di una occasione “tutto esaurito”, che ha visto il proprio pubblico confermarsi e rinnovarsi nel corso dei lustri; dando così vita ad un pubblico eterogeneo per età, provenienza, formazione. Tutti però appassionati o conquistati dalle mille virtù della settima arte nelle proposte intelligentemente selezionate dalla Sala magentina. Dando conferma pratica di una verità: “Non è vero che il cinema di autore sia noioso o che le persone non sappiano interessarsi ad opere complesse o semplicemente ‘impegnate’. È l’offerta ed il modo di proporre a fare la differenza”, assicura Baroni.

 

FILMFORUM RADDOPPIA LE PROIEZIONI : POMERIGGIO E LA CLASSICA DELLE 21:15 LA SERA. OGNI GIOVEDÌ

Ed eccoci allora ai nastri di partenza. Si comincia con una doppietta d’autore incentrata sulla storia italiana degli anni Settanta, anzi su un anno in particolare, il 1978. “Esterno notte” film in due parti dello straordinario regista Marco Bellocchio, vuole ricostruire, ormai ad oltre quaranta anni di distanza, le vicende di un anno fatidico per la società e la politica nazionali, in un Paese in pieno conflitto sociale, governato tra virtù e ombre dalla Democrazia Cristiana ai cui vertici si trovava anche un uomo di nome Aldo, Aldo Moro.
Le due parti saranno proiettate (solo!) nelle serate di 8 e 15 settembre, 21:15, via San Martino 19.

 

Dal 22 settembre si cambia genere e parte l’iniziativa della doppia proiezione, una pomeridiana alle ore 16 e l’altra serale delle 21:15, entrambe nelle giornate di giovedì.
“Da qualche anno stiamo valutando un allargamento dell’offerta che vada incontro alle ormai molto differenziate esigenze di un pubblico vario per età e disponibilità di tempo. Abbiamo già proposto il cinema in orari diversi da quello del ‘dopo cena’ su diverse iniziative. Quest’anno vogliamo restituire una formula flessibile anche sui titoli di Filmforum. La società cambia e ciò che fino a poco tempo fa era concepibile soltanto nella metropoli, oggi può rispondere ad esigenze molto reali delle persone”, commenta Alberto Baroni.
Lancio promozionale con ingresso a 3 euro per tutti giovedì 15 settembre con la proiezione del film Una famiglia vincente, con Will Smith nei panni del padre delle tenniste Venus e Serena Williams, King Richard.
Il film, prodotto dalle sorelle Williams e girato da Reinaldo Marcus Green ha ottenuto 6 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, 4 candidature e vinto un premio ai Golden Globes, 4 candidature e vinto un premio ai BAFTA ed altri premi internazionali.
Dal 22 settembre le due proiezioni del pomeriggio e della sera di FilmForum saranno identiche nella programmazione. Ingresso pomeridiano a 4 euro, ingresso serale 5 euro.
“Spencer”, il 22 settembre, ultima fatica del conturbante regista cileno Pablo Larraìn (vedi alla voce ‘Jackie’, ‘Neruda’, ‘NO’ e molti altri, quasi tutti proposti dalla Sala magentina). Con la bravissima Kristen Stewart ad interpretare niente poco di meno che Diana Spencer, ossia la Principessa Diana. La Stewart è candidata, insieme al film, a premi e statuette vari nel mondo (Leoni d’Oro, Golden Globes ed Oscar, tra gli altri).

Il 29 settembre sarà la volta di un film che ha originato la classica disputa sulla trasposizione letteraria al cinema; in questo caso il romanzo è “Illusioni perdute” del grande Honoré de Balzac ed il regista è il francese Xavier Giannoli.

Film “in costume” che vuole parlarci del presente. Candidato al Leone D’Oro a Venezia, di rigorosa produzione francese, nel cast figurano anche Gerard Depardieu e l’ex enfant terrible del cinema francofono (ma canadese) Xavier Dolàn (divenuto, tra le altre cose, in seguito al successo spontaneo dei suoi film, testimonial conteso dagli ambienti della moda, grazie al suo charme ed alla genialità pittorica delle sue pellicole).

 

GLI ALTRI TITOLI IN BREVE
“La scelta di Anne” (6 ottobre) delicata e bruciante storia di una giovane donna nella Francia dei primi anni 60, “Licorice Pizza” (13 ottobre) del regista ormai di culto Paul Thomas Anderson; l’accattivante “Finale a sorpresa” (20 ottobre) con Penelope Cruz ed Antonio Banderas; “Nostalgia” (27 ottobre) ultimo capolavoro del raffinato Mario Martone, il thriller franco-iraniano “Un eroe” (10 novembre), “America Latina” (17 novembre) dei fratelli D’Innocenzo (autentici geni scoperti insieme al FilmForum), la riflessione sulla fluidità dei sentimenti e dei gesti giovanili in uno dei quartieri più interetnici della capitale francese, raccontati in un sontuoso bianco e nero da Jacques Audiard in “Parigi, 13 Arr” (3 novembre). Il 24 novembre saremo portati in “Un altro mondo” con il dilemma di Philippe alle prese con una crisi matrimoniale e la richiesta di “ridimensionamento” sul numero dei dipendenti dell’azienda che dirige. Si chiude il primo ciclo di FilmForum 2022-23 il 1 dicembre con la vicenda storica in epoca di guerra dell’inglese John Madden, “L’arma dell’inganno – Operazione Mincemeat” .

Presentazione di tutti i titoli della rassegna, con il critico di Sala, Marco Invernizzi:

www.teatronuovo.com – su YouTube : https://youtu.be/9eos0jSnawg
Per info, biglietti online (senza commissioni !), programmazione ed approfondimenti : www.teatronuovo.com
Oltre alle riduzioni già citate, da non perdere l’opportunità delle

CTN CARDS : TESSERA AMICI DEL CTN, 6 FERIALE e 6 SEMPRE https://www.teatronuovo.com/ctncard.asp

 

 

Articolo precedenteCittà Metropolitana, grazie al PNRR pioggia di euro sulle scuole del territorio
Articolo successivoUn autunno ricco di appuntamenti con il Consorzio dei Comuni dei Navigli