Cultura/Tempo LiberoNews

Luigi Balocchi è tornato: domenica mattina ‘Exit’ al castel de Biegrass

E' la risposta di provincia a Michel Houellebecq..

 

 

ABBIATEGRASSO –  Exit in fiamme. In una futuribile Milano, vissuta e descritta dalla vicenda umana di Ludovico, giornalista di un grande quotidiano, l’apocalisse è alle porte. Il suo viaggio incubotico attraverso la megalopoli segna di fatto la fine della Storia.

Exit in fiamme è una favola nera, innervata sulle paure, gli incubi ambientali, sociali, etnici, di questo nostro tempo; una discesa agli inferi senza alcuna redenzione. Vi fa da sfondo un’umanità dipinta con grottesca ferocia: mutile, fanatica, vinta; in un mondo dove più nulla è reale, tranne il dominio del potere economico.

Domenica 15 dicembre, vers i des e mesa, l’inquieto e irregolare Luis Balocch, per l’anagrafe Luigi Balocchi, torna nella ‘sua Biegrass’ per presentare l’ultima fatica letteraria. Balocch non lascia indifferenti, provoca, riflette, medita, s’incazza. E’ la risposta provinciale e lomellina al grande scrittore francese Michel Houllebecq. Per questo, ed altro ancora, noi domenica ci saremo.

 

LUIGI BALOCCHI
Luigi Balocchi è nato nel 1962. È redattore della rivista letteraria «Niederngasse». Ha pubblicato nel 2007 Il Diavolo Custode, romanzo sulla vita e le gesta del bandito Sante Pollastro, nel 2010 Un cattivo Maestro (Mursia), e nel 2014 Il Morso del Lupo.

 

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi